Piotr Zielinski conquista il San Paolo!

416
Esultanza Napoli-Milan 3-2

Zielinski: il giocatore più in forma del nuovo Napoli di Ancelotti

Per il centrocampista polacco classe 94, il 2018 potrebbe essere l’anno della sua consacrazione a livello calcistico. Da subentrante nel  Napoli di Sarri  a pedina scelta da Mister Carlo Ancelotti per supportare l’altro polacco Milik nel nuovo attacco azzurro. Un inizio di stagione che ha evidenziato le capacità di lettura del mister, il quale puntando su questo calciatore ha reso possibile l’incredibile momentaneo salto di qualità dello stesso. La sua tecnica, la sua lettura di gioco e la sua duttilità nel saper ricoprire vari ruoli fanno di questo giocatore un insostituibile pilastro del centrocampo e dell’attacco azzurro, in pratica un bomber aggiunto .

Zielinski: un apporto decisivo

Già nella prima gara contro la Lazio il suo apporto alla squadra era andato ben oltre la sufficienza, la traversa gli negò il goal che gli avrebbe  consegnato la palma di migliore in campo, gioia soltanto rimandata perché, nel match del San Paolo contro il Milan, il biondino dagli occhi di ghiaccio si è rifatto con gli interessi rendendosi protagonista assoluto della straordinaria rimonta contro i rossoneri .

Zielinski in Napoli-Milan

Sul risultato di 0-2, Piotr schierato a ridosso della punta ha sfoderato il suo marchio di fabbrica, quel tiro da fuori che spesso ha regalato gioie ai tifosi. Nel  primo goal, la palla  si infila alla sinistra di Donnarumma e riapre la gara e dona nuova energia alla squadra che fino a quel momento non era riuscita ad impensierire in modo significativo l’ottima retroguardia rossonera. Da quel momento la gara cambia: Insigne e lo stesso Piotr sfiorano il pareggio con due tentativi che si spengono appena fuori dallo specchio della porta difesa da Gigio Donnarumma, ma è solo l’anteprima del pareggio, difatti il 2-2 è un capolavoro balistico firmato ancora una volta Zielinski che raccoglie un rinvio non impeccabile di Bakayoko e al volo di destro da fuori area mette ancora una volta la palla li dove il portiere può solo sfiorarla. Il San Paolo è suo, Mertens in panchina esulta, scalpita, entra e completa una rimonta che ributta all’inferno quel diavolo che tanto aveva spaventato gli angeli azzurri.

Zielinski: una posizione nuova

Sembra che questa sua nuova posizione in campo sia quella più congeniale allo scacchiere azzurro e soprattutto quella che gli consente di esprimere al meglio le sue spiccate capacità. Non sarà un caso che si tratti già per il suo rinnovo.  E’ normale che un giocatore del genere risvegli l’appetito dei grandi club e il Napoli da anni ormai sforna campioni di alto calibro, ragion per cui è costantemente monitorato.

Zielinski e l’abbraccio del popolo azzurro

Intanto i tifosi gongolano e si godono il proprio beniamino, che anche nelle esultanze ha dimostrato di sentirsi parte di questo popolo che vive di calcio, vive d’azzurro, vive di serate magiche come quella di sabato. Che sia per lui l’anno da ricordare, che sia per i tifosi l’anno per continuare a sognare; grazie Piotr continua così.

A cura di Roberto Silva 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.