Pisa : Maurizio Mian torna in società ma la situazione resta complicata

259

Torna a sorpresa il nome di Maurizio Mian, già presidente del Pisa negli anni 2002/2005, nella società nerazzurra, ma la notizia, seppur ufficiale, non basta a calmare le acque agitate della città della Torre Pendente.Tra voci e smentite proviamo a fare il punto della situazione.

Giunge nel pomeriggio di ieri il comunicato dell’AcPisa1909 che annuncia alla città il ritorno di Mian a presiedere il CdA nerazzurro. Queste le parole del comunicato :

L’ A.C. PISA 1909 comunica con soddisfazione che il Dottor Maurizio Mian ha accettato di presiedere il nuovo Consiglio di Amministrazione della società che vedrà come Vice Presidente Lorenzo Giorgio Petroni e come Consiglieri il Dottor Giuseppe Tambone e l’Avvocato Vincenzo Taverniti, il quale sarà Consigliere Delegato.
Il primo compito del nuovo Consiglio di Amministrazione sarà quello di individuare, di concerto con il direttore generale Dottor Fabrizio Lucchesi, al quale è stata riconfermata piena fiducia dall’intero Consiglio, il tecnico più qualificato per sostituire Gennaro Gattuso alla guida della prima squadra

Questo annuncio in realtà non placa le preoccupazioni della piazza pisana che, seppur contenta del coinvolgimento di Maurizio Mian, non ci vede chiaro per quel che riguarda il suo ruolo in una società in cui la proprietà effettiva pare invariata, ma anzi rafforzata dalla presenza del figlio del Presidente Petroni (attualmente agli arresti domiciliari) a ricoprire il ruolo di Vice Presidente al posto di Freggia, uomo vicino a Gattuso.

A gettare nebbia su una situazione già poco chiara ci pensa lo stesso Mian che, intervistato dal portale TuttoMercatoWeb, conferma il suo ritorno e la sua intenzione di riportare Gattuso in panchina.
Dichiarazioni che vengono immediatamente smentite dall’Avvocato Taverniti il quale, ai microfoni di 50canale, esclude che Mian possa avere detto una cosa del genere in quanto la proprietà non è cambiata e Gattuso non intende lavorarci più insieme. Concetto tra l’altro chiaro nel Comunicato della società riportato sopra.

Ma Maurizio Mian confonde ancor di più la già confusa piazza pisana quando, sentito dal quotidiano Il Tirreno, sminuisce il suo coinvolgimento con la Società AcPisa1909, dichiarando di non ambire ad alcuna carica ufficiale, di non aver firmato nulla e che la sua è solo una carica onoraria. Ribadisce però la sua volontà di dare una mano al Pisa e conferma che il Pisa non intende accettare un eventuale ritorno di Gattuso sulla panchina che sembra destinata ad essere occupata da Leonardo Menichini.

In attesa di capirci qualche cosa, la città di Pisa questa sera avrebbe dovuto godersi una serata di festa assistendo alla prestigiosa amichevole contro il Celta Vigo. Festa rovinata dagli eventi precipitati negli ultimi giorni e che ha trasformato questa amichevole in un evento a rischio di ordine pubblico.

Staremo a vedere. Certo è che gli ultimi eventi stanno rovinando la festa dei pisani per una promozione tanto attesa. Eventi giunti in un momento in cui tutto pareva filare liscio dopo il famoso “Patto di Gallarate” dove Gattuso e la Società misero i punti per una serena e costruttiva convivenza. Patto che stava funzionando, con una proficua attività di mercato e un prestigioso rtitiro estivo a Storo (TN).

Momenti che sembrano lontani ai tifosi nerazzurri che auspicano un ritorno dello stimato tecnico calabrese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.