Potevamo saperlo che…ma quanti scherzi ci fa questo torneo?

235

Potevamo saperlo che…ovvero analisi di una giornata di serie A. La Juve si mantiene salda in vetta, ma dietro e sotto che confusione c’è?

POTEVAMO SAPERLO CHE…LA JUVE E’ IN VETTA, MA CHE SCHERZETTO DELL’EX

Juve – Napoli termina 2-1. E’ l’ennesima vittoria dei bianconeri in casa dove vincono da 30 partite consecutive dallo scorso anno. Il Napoli ha provato a rovinare i piani dei bianconeri e per un attimo ha pensato anche di esserci riuscito, ma se Ghoulam la passa così a Bonucci e Higuain è libero in area di calciare con tale facilità, più che esclamare dolcetto o scherzetto sarà da dire: anche quest’anno ninete scudetto! Meglio mettersi il cuore in pace. Mannaggia Higuain, ma che scherzetto fai ai tuoi compagni? Proprio sotto Halloween? Potevamo saperlo che, a ridosso di Halloween, Higuain (l’uomo più odiato a Napoli, tranne che in casa di Sarri) segnasse contro la sua ex squadra così liberamente? NO, DAI NON SE LO ASPETTAVA NESSUNO, MA IL DESTINO Sì

Gift card 300x250

POTEVAMO SAPERLO CHE…PER IL TERZO E IL SECONDO CHE CONFUSIONE C’E?

La Roma si fa frenare dal suo portiere Skorupski che para l’impossibile ai Dzeko e compagni, frenando il ruolo di anti-Juve. Come dice Spalletti “la Roma c’ha messo del suo” con eccessivo di egoismo sopratutto di Elshaarawy, ma forse va così: la Juve vince 3-0 ad Empoli in tre minuti di gioco e la Roma incappa nella classica giornata, nella quale la palla, puoi provarci mille volte, ma non vuole entrare. Insomma Roma ogni tanto stecchi! 

I cugini, invece, proseguono con la loro marcia positiva: ultima sconfitta Milan – Lazio 0-2. Il secondo Inzaghi pare aver trovato la giusta formazione, recuperando tutti gli uomini e il loro morale. Super protagonista è sempre Ciro Immobile che raggiunge quota 9 e insegue l’avversario concittadino bosniaco. Prova di resistenza contro il Sassuolo, ma punti meritatissimi. E bravo Simone…

Il Milan si mantiene terzo in classifica grazie alla azzeccata punizione traditrice di Jack Bonaventura, che finalmente inaugura il suo anno calcistico con un goal. Il Pescara non demerita, ma è incompleto là davanti. Donnarumma fa i suoi consueti miracoli (in casa i rossoneri hanno subito solo 6 goal (un anno fa erano 10 gola) e seppur lo stesso baby portiere esca sbagliando i tempi e poi recuperando su Caprari. I rossoneri, a dispetto dei cugini, son la vera sorpresa di questo torneo. Non giocano ancora un buon calcio alla Montella, ora hanno in casa la mezza grana Bacca, ma fra solidità, giovani e fortuna riescono a portarsi avanti: hai capito il Diavolo!

POTEVAMO SAPERLO CHE LA DEA QUANT’E’ BELLA ?

Potevamo saperlo che l’Atalanta arrivasse al sesto posto in serie A? Poi magari si scioglierà quando spunteranno Fiorentina e altre, ma intanto quant’è bella la Dea? 3-0 al Genoa, dominio totale, occasioni a non finire e massimo cinismo e praticità in campo. Terza vittoria consecutiva, buono organico e ragazzi giovani che vogliono emergere e se la giocano bene la loro chance. Vedi Petagna, Conti, Caldara e tanti altri…Gasperini miracolo in stile Genoa di Milito? 

POTEVAMO SAPERLO CHE…ADDIO FRANK?

Potevamo saperlo che…De Boer non arrivasse nemmeno al ponte dei morti? NO. Forse nemmeno gli interisti, che erano usciti festosi da quell’ Inter – Juve del 18 settembre. Troppo gaudio per esser le prime giornate? Poi sono bastate 4 sconfitte in 5 gare per minare le sicurezze e far tremare la dirigenza. Così, dopo la debacle contro la Doria il nostro simpatico o antipatico o misterioso De Boer lascia la Scala del Calcio. Vien da chiedersi se Palacio non avesse preso la traversa e i suoi non si fossero mangiati mille occasioni, sarebbe stato esonerato? Servono così tanto i Pioli a questa Scala? Staremo a vedere, ADDIO #FRANK

POTEVAMO SAPERLO CHE…PARE FUNZIONARE LA CURA DEL NERI

Potevamo saperlo che mister baffetto friulano Del Neri, dopo tre partite alla guida dell’Udinese, presentasse un bilancio con una sconfitta, due vittorie e un ottimo pareggio? Direi di nie, come si dice in questi casi. Rivoluzione DelNeri parzialmente riuscita, anche grazie alla rinascita di bomber Thereau. Il francese ha messo a segno 3 goal in 4 partite, risvegliando i dormienti friulani! Insomma la cura non sarà il magico 4-4-2 di Marazzina e Corradi, ma funziona. BEN TORNATO BAFFETTO MAGICO

POTEVAMO SAPERLO CHE…FINALMENTE IL CROTONE CE L’HA FATTA!

YEAHHHHHHH Potevamo saperlo che contro il Chievo di Maran il Crotone vincesse? Sì, dai direi di Sì. E la legge dei grandi numeri: prima o poi una partita mister Nicola doveva vincerla. Lo fa fra le mura amiche, lo fa allo Scida, lo fa con un netto e meritato 2-0. E i gemelli del goal Trotta – Falcinelli si mettono pure a litigare? Ma no, questo non avremmo potuto saperlo. Un rigore che è una speranza di luce e ci mettete pure il litigio? Per fortuna che è finita 2-0 con un goal ciascuno, se no cosa ne veniva fuori? Dopo 10 partite i calabresi festeggiano la vittoria, si ritrovano a 5 punti e si sentono più orgogliosi. FORZA CROTONE ORGOGLIO E DIGNITA’ 

Si riprende con Inter – Crotone, Palermo – Milan, Chievo-Juve, Fiorentina- Samp e tante altre. Sopratutto un testa croce spettacolare: Napoli – Lazio e Pescara – Empoli. Potevamo saperlo che…questa serie A fosse così incerta? NO e questo è il bello!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.