Potevamo saperlo che…tutto un anno di calcio

261

Potevamo saperlo che…riassunto di un anno di calcio, che ci ha sorpreso e non poco. Cosa potevamo aspettarci e non aspettarci da questa annata di calcio?

POTEVAMO SAPERLO CHE…SAREBBE STATO UN PORTO EUROPEO

Potevamo mai immaginare che…fra almeno cinque o sei squadre di livello mondiale, fra cui i campioni del Mondo della Germania e i padroni in casa della Francia, a spuntarla sarebbe stata una squadra operaia come il Portogallo di Santos?

Nulla da dire sui meriti: difesa coriacea, determinazione, qualità di alcuni singoli e fortuna. Che non guasta mai. Se l’è proprio meritato questo storico primo trofeo continentale il Portogallo a dispetto di squadroni blasonati e troppo vezzosi. Complimenti a un campione vero #CR7 #Europorto più di così, vuoi pure il Mondiale ora? Hai vinto tutto?

POTEVAMO SAPERLO CHE…LA FAVOLA DEI FOXES

Potevamo, io dico, solo sognare, nemmeno ipotizzare che il Leicester, appena giunto in Premier, al cospetto di queste signore Manchester U., Manchester C., Chelsea, Tottenham e Arsenal, ha saputo conquistarsi la vetta, consevarla e izzarsi, per la prima volta, sul tetto d’Inghilterra. Mr. Claudio, noi che ti sbeffeggiavamo a “Guida al campionato” probabilmente non abbiamo capito nulla di te: torna in patria o Nostro Prode! #Thefoxes la squadra più popolare del Duemila. E attenzione: che si ripeta in Champions? 🙂 

POTEVAMO SAPERLO CHE…IN BUNDESLIGA E IN FRANCIA DUE TRITACARNE SENZA SPERANZA

Potevamo saperlo che il Bayern di Guardiola triturasse il campionato così e stessa cosa il Paris di Blanc? Io direi di sì. Forse forse non ci aspettavamo un 96 punti di vetta dei parigini, con Ibrahimovic assoluto leader a dare addio con orgoglio e i quarto scudetto di fila vinto. Puntino nero: questa Champions che nonostante milioni e campioni non si vince mai? #Ibra il condottiero e i suoi prodi

Meno dirompente il successo bavarese. La banda di Guardiola fallisce ancora in Champions, sebbene il suo tiki-taka aveva promesso la coppa dalle grandi orecchie. Evidentemente se non hai Messi o Ronaldo non puoi far miracoli. Resta il fatto che con un calcio d’altro livello spettacolare, i bavaresi si laureano ancora campioni, vincendo anche partite con tennistici risultati. Insomma lo sapevamo e ce l’hanno confermato: #tritatuttoBayerneParis

Gift card 300x250

POTEVAMO SAPERLO CHE…UN TESTA A TESTA ALL’ULTIMO SANGUE

Potevamo saperlo che…in Spagna vincesse lo scudetto il Barcellona? Ormai, escluso l’Atletico di Madrid, è difficile nell’Iberia non veder l’alternanza coppe e campionati fra Real e Barcellona. Duello da sempre affascinante e duello è stato. Vincono i blaugrana con 91 punti, vincono all’ultima giornata e ringraziano MSN per l’ennesimo successo. Che dire o vincevano i blancos o i blaugrana ormai si sa!

POTEVAMO SAPERLO CHE…PENTACAMPIONI

Potevamo saperlo che…una squadra con 16 punti di svantaggio a inizio campionato, senza Teves e Pirlo, con un centrocampo da rifare, una difesa “vecchiotta” e sottovalutata da tutti riuscisse nell’impresa di conquistare il suo quinto titolo di fila? Bando alle ciance, ai disfattismi, alla scaramanzia e quant’altro il conte Max ha fatto un’impresa degna di un altro Conte, Antonio e quei 91 punti se li è meritati. Troppo ingenue e discontinue tutte le avversarie. Onore ai #pentacampioni

POTEVAMO SAPERLO CHE…ZIZOU ANCORA TU?

Potevamo saperlo che…Zidane alla prima esperienza da allenatore vincesse la Champions League? Qualche garantista dirà che aveva in mano il Real Madrid, cos’altro poteva fare? NO, no un momento signori miei. Zidane aveva preso in mano un Real screditato, dallo spogliatoio spaccato, avulso da vittorie e irrancidito dalla cura Benitez. E’ riuscito a farne una squadra cinica, determinata e fortunata. Calcia Ronaldo l’ultimo rigore al Meazza e regala l’undicesima coppa, ma dietro c’è tutto un lavoro a cui bisogna rendere onore: #Zizou ancora tu dopo tutta quella classe che ci hai regalato nel calcio?

POTEVAMO SAPERLO CHE…ALLORA SE NON BENJI ALMENO HOLLY ESISTE?

Potevamo saperlo che…nella finale di Mondiale per club, davanti al Real Madrid, ci arrivasse una squadra giapponese? I Kashima Antlers? Impensabile, eppure è accaduto e finanche i ragazzi nipponici erano in vantaggio fino al 60′? E caso volle che Shibasaki (Holly era capitan Shibasa, siamo lì…) firmasse una doppietta? Forse forse oltre a essere la prima squadra giapponese a trovare la finale, avrebbero superato per fama il Leicester, ma non è andata così.

Un certo CR7, 53 goal in stagione, 5 nel Mondiale per club ha dettato la sua legge: niente manga giapponesi e Real campione del Mondo, di Supercoppa e d’Europa, in pratica di tutto. #Shibastory o #CR7 pallone d’oro? A voi l’ultimo dilemma del 2016

Potevamo saperlo che…chiude il suo anno solare. Come vedete nel calcio alcune storie sono già scritte, ma altre sono più belle di un romanzo. Quindi a questo punto che cosa possiamo sapere di certo per il 2017? Con Conte che traina a mille il suo Chelsea? Con il Nizza a sorpresa di Balotelli? Con Lipsia e Bayern a giocarsela alla pari? Con una Chmpions tutta da vivere? Con una Supercoppa che ha sorpresa è andata al Milan?

Niente è mai certo in questo mondo ed è per questo che non possiamo sapere mai nulla. Buon Anno

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.