PremierLeague, saranno quattro i tecnici italiani

347
MILAN, ITALY - SEPTEMBER 14: Juventus FC manager Antonio Conte looks on before the Serie A match between FC Internazionale Milano and Juventus FC at San Siro Stadium on September 14, 2013 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Italiani d’Inghilterra. Ormai, un prodotto graditissimo a certe latitudini. Il fantastico Leicester di Ranieri ha fatto scuola in PremierLeague e aperto l’epopea italiana d’oltremanica. Nella stagione 2016/2017 saranno ben quattro i tecnici della massima divisione inglese nati in italia. Profili esperti, in grado di imporre il loro credo ovunque. Sarà nuovo successo made in Italy come nel campionato appena concluso? La speranza c’è, anche perché uno di loro, Antonio Conte, guiderà una delle squadre più prestigiose e ricche del torneo, il Chelsea di Roman Abramovich.

Proprio l’attuale tecnico della Nazionale italiana, impegnato a giugno agli Europei, sarà certamente il profilo più bersagliato dalle attenzioni degli inglesi. Dopo aver rifatto grande la Juventus e, si spera, aver condotto la Nazionale ad un buon piazzamento in Francia, proverà a ripetersi in PremierLeague con una squadra reduce da un campionato estremamente deludente. Per farlo opererà scelte nette e un mercato incandescente. Sono già tanti, in tal senso, i profili (anche del campionato italiano) accostati al nuovo progetto. I romanisti Manolas e Nainggolan, ma anche lo juventino Morata, i napoletani Koulibaly e Higuain, l’interista Perisic.

Sarà quasi impossibile ripetere il massimo exploit centrato nella PremierLeague 2015/2016, ma per Claudio Ranieri quella che inizierà ad agosto sarà una stagione ancor più piena di sfide. A partire dalla Champions, da onorare con un profilo di partenza gagliardo ma inevitabile, da cenerentola del settore.

Si chiama salvezza e possibilmente qualcosa di più, la sfida degli altri due tecnici italiani di PremierLeague. Francesco Guidolin (già nel 2015/2016 allo Swansea) e Walter Mazzarri (appena annunciato dal Watford della famiglia Pozzo) proveranno a impostare squadre arcigne e ricche di personalità. Per loro non ci saranno certo grosse risorse a disposizione, ma non mancherà la fame.

http://www.youtube.com/watch?v=F6jSFtbP8fQ

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.