Psg-Napoli: impresa sfiorata degli azzurri

318
Insigne Napoli

Psg-Napoli il commento della sfida di ieri sera di Champions con la nostra solita venda da veri tifosi

Primo tempo

Si parte con la dodicesima formazione diversa messa giù da Carlo Ancelotti: Maksimovic esterno destro al posto di Hysaj per contrastare gli attacchi di Neymar, che normalmente presidia quella zona del campo.
Si parte bene. Il Napoli tiene il campo e pare non soffrire la superiorità tecnica degli avversari.
Al 23esimo grandissima occasione di Dris Mertens e traversa piena a salvare la porta di Areola. Cinque minuti dopo cavalcata sulla destra di Callejon ed assist per Insigne che beffa di pallonetto il portiere parigino. Il Napoli è in vantaggio!
Il primo tempo si conclude con un azione pericolosa di Mbappe ben neutralizzata da Ospina.

Psg-Napoli commento del secondo tempo

Il secondo tempo comincia con una maggiore determinazione da parte della compagine francese. Tengono il pallino del gioco e costringono il Napoli sulla difensiva. Al 49′ c’è il preludio al gol con Cavani che sbaglia un gol incredibile. Gol che si concretizza al 60′ quando uno sfortunato Mario Rui devia un assist di Meunier e spiazza Ospina causando il pari e favorendo i padroni di casa.

Il Napoli non perde la testa e riprende a produrre gioco ed al 76′ Mertens, sfruttando un errore dell’avversario, riporta il Napoli in vantaggio ed è 2 a 1!
Gli ultimi minuti il Psg prova una disperata rimonta che si concretizza al 93′ con un gol straordinario di Di Maria che fissa il risultato finale sul 2 a 2.

Man of the Match

È di nuovo Insigne! Seppur Mertens ha fatto un gol ed un quasi gol, sulla traversa nel primo tempo, Lorenzino, pur non essendo al 100%, ha fatto un bellissimo gol e si è reso pericoloso in più di un’ occasione dimostrando di essere nel pieno della maturazione professionale e leader del gruppo.

Edison Cavani: l’ex amato

Il Grande ex di questa partita ha effettuato una partita sottotono (per fortuna direi) sbagliando un gol clamoroso e poco incisivo in altre occasioni. Che sotto al cielo di Parigi non si trova più a suo agio?
Dopo le ultime parole di Adl chissà se Edy un giorno tornerà a casa. I tifosi già da questa estate sognano!

Ancelotti il Re di Coppe!

Il tecnico napoletano ha già dimostrato in passato che in questa competizione sa far esaltare le sue squadre. Ha sorpreso nuovamente gli avversari adattandosi alle loro caratteristiche e strappando applausi ai tifosi parigini alla fine della partita.
Il Napoli dii Ancelotti è un evoluzione più pragmatica e matura del collettivo di Sarri.

Il Napoli lascia Parigi, con un risultato che qualche tempo fa avrebbero firmato in molti, e con la consapevolezza dei propri mezzi.
Ormai il match di Champions è alle spalle e la testa è già a domenica sera dove ci verrà a trovare una Roma ritrovata dopo la partita col CSKA Mosca.
Pronti ad un’altra battaglia.
#ForzaNapolisempre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.