Riprendiamoci quello che è nostro col Pipita Higuain

267
higuain caldara

Il Pipita Gonzalo Higuain arriva al Milan. Allo stesso tempo si sblocca anche lo scambio Bonucci/Caldara. Una trattativa che sembrava da fanta mercato è diventata realtà. A cosa può ambire ora la squadra di Gattuso?

Gol e fame di riscatto: gli ingredienti del Pipita

Dopo mesi disperati di ricerca finalmente il Milan trova il suo bomber. Sono stati fatti nomi infiniti: da Falcao, fino a Morata e Benzema ma senza dubbio i rossoneri hanno virato sul nome di maggior spicco, Gonzalo Higuain.

Il Pipita, infatti, è un giocatore che conosce già molto bene il campionato italiano e dispone di una notevole esperienza anche in campo europeo.Inoltre il bomber argentino vanta numeri da capogiro: dal 2012/13, dopo Inzaghi, ben 7 giocatori hanno indossato la 9 rossonera, da Pato fino a Silva, segnando 9 gol. Nello stesso periodo Higuain di gol ne ha segnati 164. Il Pipita, sbarrato dall’arrivo di Cristiano Ronaldo, per la Juve era diventato un peso. Al Milan verrà accolto da top player e avrà il gioco della squadra a disposizione in modo da dimostrare, ancora una volta, tutto il suo calibro e trascinare i rossoneri nei vertici che mancano da troppo tempo.

Un compito non facile ma sicuramente alla portata di un attaccante che ha sempre superato le critiche insaccando il pallone alle spalle del portiere.

Incoerenza e debolezza: gli ingredienti di Leonardo Bonucci

Leonardo Bonucci torna alla Juventus dopo una sola stagione. Accolto come un vero leader il popolo milanista ha sempre fatto sentire il suo appoggio al difensore italiano. Al punto che nessuno ha obiettato la scelta, avventata, di affidargli immediatamente la fascia da capitano. Inoltre dopo una prima parte di stagione imbarazzante ha sempre avuto l’appoggio e il sostegno di potersi rifare in campo.

Bonucci ha ringraziato nel peggiore dei modi. Si è arreso alle prime difficoltà, ha deciso di non lottare ma di prendere la via più facile, proprio come fanno i deboli. Ma non solo.  E’ voluto ritornare proprio nel club a cui aveva dichiarato “guerra” quando in realtà già da Gennaio aveva nostalgia e voleva da subito ritornarci. Bonucci rimane uno dei migliori  difensori italiani ma noi tifosi siamo stufi di vedere mercenari che indossano i nostri colori. Cessione doverosa.

Spensieratezza e voglia di mettersi in gioco: gli ingredienti di Mattia Caldara

Il ds Leonardo ha fatto un vero e proprio capolavoro.

i protagonisti del maxi scambio estiv

Piazzando Bonucci ha preso Caldara in uno scambio secco ritenuto alla pari. La Juventus ha preferito puntare su Bonucci in quanto giocatore più affermato e d’esperienza. Ma ciò non significa che il Milan non abbia fatto un grandissimo colpo. Caldara ha solamente 24 anni e ampi margini di miglioramento. Negli anni all’Atalanta ha mostrato tutte le sue qualità: pulito e preciso in difesa e con il vizio del gol. Inoltre lo scorso anno ha disputato una buona Europa League acquisendo esperienza importante che lo aiuterà in vista della prossima stagione col Milan.

A Caldara si aggiungono Romagnoli, Conti, Calabria e Donnarumma. Il Milan ha il futuro pacchetto difensivo della nazionale italiana, tutti giocatori sotto i 25 anni con ancora ampi margini di miglioramento.

Calma e Sangue freddo

Questi ultimi colpi hanno senza dubbio infiammato la piazza rossonera dopo mesi di astinenza.

Bisogna, però, frenare l’entusiasmo. Lo scorso anno, partiti nell’euforia generale, sappiamo tutti poi come è finito. Forse arriveranno altri colpi ma in attesa di ciò la palla passa a Gattuso.

Ora bisogna concludere la preparazione, lavorare al meglio a testa bassa.

L’ umiltà alla base e la consapevolezza che i risultati si ottengono solo sul campo.

Il Milan deve ripartire da qui: anche le rivali si sono molto rinforzate ma con questi nuovi acquisti, e molto lavoro, i rossoneri partendo in sordina potranno togliersi diverse soddisfazioni nella prossima stagione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.