Rispetto per le lacrime (la resa di Montolivo)

286

Non è mai stato Pirlo. Non lo è. E non lo sarà mai. Riccardo Montolivo, però, rappresenta ormai da un decennio perno di vedute discordi e promozioni a metà. Certo è che la sua carriera, tra alti e bassi, ha comunque fin qui annoverato squadre di club tutto rispetto (Atalanta, Fiorentina e Milan, con cui ha recentemente rinnovato) oltre che selezioni nazionali azzurre, sia a livello di Under 21 che di tessuto maggiore.

Fondamentale senza mai brillare. Pedina continuativa nei pensieri dei suoi allenatori, in barba ai mugugni dagli spalti e dalla rete. Montolivo sì o Montolivo no? Il dualismo di correnti si è rotto, un paio di giorni fa, nella solidarietà per il fattaccio. No, non se l’aspettava questa volta. Dopo una stagione incolore con la maglia del Milan sognava il gran riscatto in Nazionale. Questo Europeo, orfano già di Verratti e Marchisio, poteva davvero essere anche il suo. Un po’ come quello del 2012, in cui, schierato tra le linee, contribuì non poco alla cavalcata della nazionale di Prandelli verso la finale, persa poi con la Spagna.

Ecco perché Montolivo ha schiumato rabbia dopo il ko. Antonio Conte, che lo ha voluto comunque in ritiro prima di arrendersi definitivamente all’evidenza, pareva ben intenzionato a portarlo in Francia. E Montolivo, che già aveva perso Brasile2014 per un infortunio a pochi giorni dalle convocazioni, ha incassato il bis più amaro della sua carriera.

Pare che alla notizia del nuovo irrecuperabile infortunio Montolivo abbia anche pianto. Lacrime sincere, di chi di Coverciano conosce ormai tutto, anche barelle, ambulanze e strade d’uscita. L’ultima è stata la più amara, “è una maledizione” avrebbe confidato a chi provava a confortarlo. Ferito, ha lasciato tutto ed è tornato a casa sperando in un arrivederci. Anche se sono in tanti a credere che quella mancata da Montolivo e il suo polpaccio fosse davvero, oltrepassati i trent’anni, l’ultima chance. #Respect.

 

Foto: anjoman.parsfootball.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.