Il ritorno del figliol Brozovic

331

Pioli, nella ricerca della quadratura del cerchio, ha trovato il suo pupillo: Brozovic, dai margini della rosa a protagonista, mercato permettendo

Quando domenica sera ho letto la formazione ufficiale di Inter-Genoa ho quasi avuto un mancamento. Pioli ha optato per un 3-4-3 a dir poco sperimentale, con parecchi giocatori schierati in maniera inedita (almeno per quanto riguarda quest’anno) . Una scelta sicuramente coraggiosa in un momento tanto delicato, con i tifosi pronti a contestare con tanto di bandiere raffiguranti Gabigol, ormai eletto a simbolo della protesta nerazzurra. Fortunatamente per il tecnico, però, è arrivata una vittoria netta (ma solo nel risultato) nel segno di Brozovic.

E’ stato infatti il centrocampista croato a togliere le castagne dal fuoco ad una Inter che ancora soffre troppo. Due gol trovati grazie a due giocate individuali, fra cui spicca quella di Joao Mario per l’assist che ha portato alla seconda marcatura. Brozovic può essere preso a simbolo dell’Inter di Pioli, non tanto perché sia diventato il trascinatore della Beneamata, quanto per il fatto di rientrare in quella cerchia di giocatori che all’arrivo del tecnico andavano recuperati e su cui l’ex allenatore della Lazio ha deciso di puntare ciecamente. Dai margini a cui era finito con De Boer a titolare inamovibile nell’Inter di Pioli. La trasformazione di Marcelo dimostra quanto possa cambiare in così breve tempo; allora qualche speranza per Kondogbia e Gabigol forse c’è.

Sia chiaro, Brozovic non è improvvisamente diventato un fenomeno, e forse non lo è mai stato (o non ha mai voluto esserlo fino in fondo). Non è nemmeno ancora ai livelli dei tempi di #EpicBrozo, ma nella sua discontinuità è sicuramente incappato nella fase di ascesa delle montagne russe. Ed anche se a noi piace essere romantici e credere che vada detto grazie esclusivamente alla fiducia di Pioli, il merito va forse condiviso con il fresco rinnovo fino al 2021, che in realtà dava più l’impressione di essere una mossa strategica in chiave mercato. Ed in questo senso i gol delle ultime gare sicuramente aiutano a rendere di nuovo appetibile il croato durante l’imminente finestra di gennaio.

SEMrush

Sempre che qualcuno riesca a convincere Pioli a privarsene, ora che ha trovato il suo cardine a centrocampo.

Fonte immagine: contra-ataque.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.