Roma: con Totti c’è una valanga per il Crotone!

239

Con un poker al Crotone, la Roma si rilancia in campionato. 4-0 Totti superlativo, Dzeko bomber e Salah utile e prezioso

roma

La Roma era insuperabile ieri sera: 4 gol, tante azioni pericolose ed un rigore parato.

La Roma torna in campo tre sere dopo le polemiche della gara di Firenze e trova un Crotone preannunciato come vittima sacrificale.
Spalletti non fa tatticismi e decide subito di sfruttare il turno favorevole. I calabresi sono fanalini di coda e ancora devono svezzarsi con la serie A. Bisogna approfittarne subito ed infatti il mister è partito schierando un agguerrito schema 4-2-1-3 …che in pratica poi si è trasformato per gran parte della gara in un 2-4-1-3. In sostanza…Tutti  all’ attacco!

La Roma parte in quarta e inizia subito a macinare azioni pericolose, gioca in modo semplice e concreto, ispirata soprattutto dal Capitano che illumina il campo più dei lampioni in nella notturna. Si muove con stile, grandezza e maestosità, crea azioni dal nulla, lancia i compagni ad occhi chiusi e finisce la gara tra gli applausi generali anche perché atleticamente ha retto bene i novanta minuti + recupero.

Totti…Che dire? 40 anni e non sentirli!

ROMA – CROTONE 4-0
Ma veniamo alla partita: 1-0 al 26°–  La Roma dopo un inizio arrembante si ferma un po’, ma poi sblocca con un rasoterra di El Sharaawy che raccoglie un cross di Florenzi dalla destra. Soddisfazione per il Faraone che in questo inizio di campionato era apparso ancora fuori forma.

2-0 al 37° – Dopo un’occasione sprecata da Palladino che calcia a lato da pochi metri, la Roma trova il gol del raddoppio con una bella combinazione uno-due con El Sharaawy che offre a Salah la palla del 2-0 che di sinistro la mette sotto la traversa. Crotone alle corde.

3-0 al 48°– Dopo tre minuti dall’inizio della ripresa, il grande capitano Francesco Totti illumina con una perla lo stadio Olimpico, fornendo a Dzeko un pallone lanciato dalla metà campo e l’attaccante non deve fare altro che accarezzare delicatamente con un pallonetto per insaccare il terzo goal col portiere in uscita. Una serataccia per Cordaz del Crotone.

4-0 al 57° – Salah corre sulla destra, mette al centro per Dzeko che cala il poker e blinda i 3 punti.

Da notare un rigore di Palladino parato da Szczesny al ’60.

La Roma avrebbe potuto segnare di più, ma tutto sommato la differenza di 4 goal contro il Crotone è giusta.

Per la squadra di Spalletti stasera è stata una serata tranquilla in cui ha potuto sfruttare il turno favorevole contro un avversario che più di tanto non ha potuto reggere l’onda d’urto giallorossa. Il mister ha fatto respirare sia Nainggolan che Perotti con un turnover, visto che ultimamente erano un po’ stanchi.
Totti ha giocato tutta la partita; Strootman sta piano piano tornando al 100% della condizione dopo le operazioni al ginocchio. Buona la prova della difesa, che si è ben comportata, anche se è da dire che qualche piccola sbavatura s’è vista. Ovviamente bisogna anche pensare, che non sempre troveremo il Crotone dall’altra parte…Per cui io personalmente vedo questa vittoria convincente, come un’ulteriore conferma positiva in attesa del ritorno di Vermaelen e di  Rudiger. La coppia di centrali FazioManolas sta piano piano amalgamandosi bene e se non ci fosse stato l’errore arbitrale di Rizzoli a Firenze, potremmo dire che questa coppia ha contribuito a non subire goal in due partite.  Ed è un grosso miglioramento per noi visto che la caratteristica principale per vincere un titolo in Italia, è sempre quella di avere la migliore difesa e noi il classico “golletto” in questo periodo lo stavamo sempre prendendo.

Con Totti in campo, Dzeko sembra che riesca a dare il meglio di sè. Quando giocano insieme si trovano e il bosniaco fa sempre delle prestazioni da alto livello, giocando a tutto campo e finalizzando a dovere da bravo bomber.

Raggiante ai microfoni delle televisioni Luciano Spalletti ha così commentato a caldo: “In  tutti i lavori chi non fa risultati va a casa. Devo essere uno di quelli, alla Roma non ci si può permettere di arrivare sesti o settimi. O si manda un segnale con un calcio godibile o si va per la strada maestra oppure a casa tutti! “

E si può dire che la Roma è stata vincente e convincente.

Adesso però, è da pensare subito al difficile impegno domenicale prima di pranzo a Torino. Sarà una battaglia contro i granata che hanno pareggiato a Pescara e che hanno bisogno di far punti per non restare nella parte bassa della classifica.

Capitano mio Capitano… Pensaci tu a far svegliare il centravanti biondo anche a Torino!

E TANTI AUGURI PER I TUOI 40 ANNI!

Roma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.