Roma – Milan: Lupa addestrata dal Diavolo!

271
Diavolo

I Rossoneri compiono un capolavoro battendo all’Olimpico gli uomini di Di Francesco con i gol di Cutrone e Calabria. Diavolo in grande forma che vola verso la zona Champions in vista del Derby di settima prossima.

Squadra che vince non si cambia

Punto di forza del Milan targato Gattuso è sicuramente la capacità di aver trovato una quadratura ben precisa: modulo rodato e ogni giocatore nel suo rispettivo ruolo sa cosa deve fare. A fronte di ciò, dopo il turnover visto nella sfida di ritorno di Europa League, “ringhio” schiera il 4-3-3 già visto nelle scorse partite. Sulla destra impossibile lasciare fuori Calabria. In attacco confermato ancora Cutrone al fianco di Suso e Calhanoglu.

Grinta, Personalità e Umiltà

Altro partitone per Calabria autore di un gran gol

Primo tempo noioso in cui le due squadre giocano una partita difensiva: la posta in gioco è alta ed entrambi gli schieramenti hanno paura di ritrovarsi in svantaggio. Match che si gioca principalmente a centrocampo con poche occasioni da gol.

La svolta arriva nella seconda metà di gioco quando, al minuto 48, Patrick riceve palla dopo una sponda di Kessié e allarga sulla fascia dove Suso, completamente libero, rientra sul mancino e la mette in mezzo proprio per Cutrone che, con un taglio perfetto, ruba il tempo a Manolas e sigla la rete del vantaggio. La Roma accusa il colpo e cerca di ribaltare il risultato con l’ingresso in campo di Dzeko ma i giallorossi, oltre ad essere macchinosi e prevedibili, sbattono contro il muro formato da Bonucci e Romagnoli che non concedono un centimetro agli uomini di Di Francesco.

SEMrush

Il vantaggio inietta una grande dose di fiducia nei Rossoneri che, invece di barricarsi in difesa, sfruttano gli ampi spazi che la Roma concede e colpiscono nuovamente: Calabria scambia palla con Kalinic, entrato al posto di Cutrone, entra in area di rigore e con un delizioso tocco sotto batte Alisson. Termina così il match.

Rimonta in corso per il Diavolo

Dopo le vittorie di Inter, Lazio e Sampdoria il Milan doveva assolutamente ottenere i tre punti per rimanere nella scia delle pretendenti al quarto posto. All’Olimpico arriva una squadra organizzata che mette in campo la voglia di vincere e sovrasta una Roma a tratti inesistente. Gattuso ottiene un risultato preziosissimo e compie un’impresa che sembrava impossibile qualche mese fa.

I Rossoneri stanno attraversando sicuramente lo stato di forma migliore da inizio campionato ma, questo risultato, non deve rappresentare l’arrivo al traguardo. Il prossimo mese sarà fondamentale per il proseguo delle stagione: mercoledì il ritorno di Coppa Italia contro la Lazio e, soprattutto, il Derby di domenica sera. La stracittadina sarà fondamentale e il Milan deve assolutamente centrare la vittoria per raggiungere i “cugini”.

In ogni caso i meriti vanno senza dubbio dati all’allenatore il quale ha sollevato una squadra che era completamente alla deriva. Anche i nuovi acquisti sono stati rigenerati dalla cura Gattuso e ognuno si sente parte integrante del gruppo. Persino Kalinic, entrato nella ripresa, finalmente si è reso protagonista servendo l’assist per il gol del raddoppio. Niente viene più lasciato al caso. Umiltà, grinta, determinazione e grande lavoro durante la settimana sono gli ingredienti con cui Ringhio sta rilanciando il Milan. Dopo questa vittoria è vietato non crederci e continuare a sperare in un traguardo che da impossibile, partita dopo partita, diventa sempre più plausibile.

I PROMOSSI PER IL DIAVOLO:

  • Calabria: segna un gol spettacolare e sulla fascia fa quello che vuole sovrastando Kolarov.
  • Cutrone: solito rapace dell’area di rigore non fa mancare il suo apporto e ancora una volta timbra il cartellino. Prezioso anche in fase difensiva dove torna diverse volte ad aiutare la squadra nei momenti di difficoltà.
  • Suso: lo spagnolo gioca un primo tempo non impeccabile ma è impossibile non citarlo: quando si sveglia fa ballare la difesa della Roma. Ancora una volta il gol di Cutrone nasce dai suoi piedi.
  • Bonucci-Romagnoli: menzione d’onore per i due centrali difensivi che fanno una partita magistrale: tackle perfetti, ottimi anticipi e chiusure altrettanto ottime. Non concedono un centimetro ai giallorrossi che vengono completamente annullati e non si rendono mai pericolosi.

I BOCCIATI PER IL DIAVOLO:

  • Borini: ha l’occasione di realizzare il 3-0 ma si divora un gol già fatto mancando di lucidità sotto porta. Peccato perché quel gol ci avrebbe avvantaggiato negli scontri diretti.
  • Biglia: non impeccabile nel primo tempo dove fatica a tenere la posizione. Migliora nettamente nel secondo dove recupera diversi palloni e riesce a dare più equilibrio. Non propriamente bocciato ma non oltre la sufficienza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.