Roma – Samp 0-1. Un vero e proprio Ritorno al futuro!

258
Ritorno al futuro Roma

La Roma crolla in casa contro la Samp. Crisi nera e storia che si ripete ormai da un decennio buono. Di chi è la colpa?

LA ROMA ormai è in una crisi e in un baratro senza uscita. La sconfitta interna con la Sampdoria, dopo quella contro l’Atalanta è veramente drammatica. Non si vince dal 16 dicembre, Roma – Cagliari 1-0 .
Da allora, abbiamo racimolato solo 3 punti in 6 partite.
Veramente imbarazzante. La Roma è la brutta copia di quella ammirata fino al derby. Poi inspiegabilmente, ha spento la luce e si è suicidata. Non si sa il perché.  Adesso a distanza di un paio di mesi, è una squadra che non sa più giocare a calcio. Prevedibile con gli schemi, con giocatori in affanno, con la capoccia in confusione.

Sbagliano tutto, passaggi, cross e rigori. Con un allenatore che ha smarrito il gruppo, che butta dentro tanti attaccanti per cercare il gol in maniera disperata. E che sta per salire sul patibolo perché l’ambiente inferocito sta per scagliarsi su Eusebio Di Francesco, prossimo capro espiatorio di questa Roma datata 2017-18.

E’ UN RITORNO AL FUTURO che ormai ci accompagna da 10 anni buoni ed anche più.
La Roma, da Capello in poi, ha cambiato tanti allenatori e traghettatori.  Si son visti: Prandelli, Voeller, Del Neri, Sella e Conti, Spalletti,  Ranieri, Montella, Luis Enrique, Zeman, Andreazzoli, Garcia, Spalletti- bis e ora Di Francesco.  Una storia che si ripete come un ciclo interminabile. Ed allora se la storia si ripete, se questa squadra da anni, prima inizia bene e poi improvvisamente va in black out mentale e si ferma, c’è qualcosa che non va a livello societario.

DI FRANCESCO come negli anni scorsi, è il mister di turno, nuovamente da solo contro tutti. Contro la stampa, contro l’ambiente, contro i social, contro la tifoseria e contro pure i giocatori, che causa insuccessi di squadra, tendono a mollare le indicazioni del proprio allenatore e lui troppo acerbo per farsi seguire dal gruppo.La società non lo aiuta, non lo sostiene, anzi gli decapita la rosa e lui sta per bruciarsi un po’ troppo presto.  Così non si va avanti e non si andrà mai da nessuna parte.

Che futuro si prospetta per questa Roma? Non si sa. Vedremo.

FLORE’ che te sei magnato….

Florenzi Roma

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.