Rubrica Amarcord-il dieci più amato- capitolo doriano!

257

La Rubrica legata ai ricordi è tornata. Nel numero di oggi faremo tappa a Genova, sponda blucerchiata. Il nostro blogger e tifoso doriano ci ha raccontato qual è stato il suo numero dieci del cuore. Volete scoprire chi è? Beh, leggete l’intervista.

1) Qual è il numero 10 della tua squadra del cuore che ti ha fatto emozionare di più?

1) “Nato nel 1991, purtroppo, non ho avuto la fortuna di assistere alle magie del n° 10 più forte della storia blucerchiata: Roberto Mancini, a detta di coloro che hanno potuto ammirare la Sampdoro. Ma sicuramente, tra i pochi che hanno meritato di indossare un numero cosi importante e pesante, quello che più mi è rimasto nel cuore è senza ombra di dubbio Francesco Flachi.

8 anni con la maglia blucerchiata, collezzionando 241 presenze con 87 gol. Reti, alcune, molto particolari quanto bellissime: come pensi a Flachi non può che venirti in mente le sue meravigliose rovesciate. Erano luce per gli occhi. Grazie alle sue giocate, ma anche alla sua passione per i colori blucerchiati, testimoniato dall’attaccamento per la Samp, in campo e fuori, e per la tifoseria sampdoriana, rimastagli nel cuore tanto che, quando può, non manca mai di andare in Gradinata Sud, rimarrà il n°10 che più mi ha fatto emozionare. Ed ancora oggi, a riguardare i suoi gol o semplicemente ricordandoli, mi emoziono. “

2) Qual è il suo goal che ti porti nel cuore?

2) “Il suo o meglio i suoi due gol, tra i tanti che ha segnato in rovesciata, che mi porto nel cuore furono segnati in un vivacissimo Perugia-Sampdoria del 2003, finito 3-3. Ad aprire e chiudere le marcature ci pensò Flachi, con due prodezze in rovesciata ed in semi rovesciata. Purtroppo a quei tempi sentivo le partite della Samp in radio, ma il radiocronista grazie alla sua capacità nel descrivere i gol e di emozionare i suoi ascoltatori, tra cui anche me, fece si che quei due gol, poi rivisti il giorno dopo a Quelli che il calcio, mi rimasero nel cuore più degli altri. Ancora adesso mi ricordo le sue grida di gioia per il gol del 3-3 finale di Ciccio in rovesciata dal limite dell’area. Che bei ricordi, che emozioni.”

3)La vittoria o il trofeo, riferiti a lui a cui sei legato?

3) “Scherzo del destino vuole che la vittoria, grazie a Flachi, più impressa nella mente sia il 3-2 a Marassi di nuovo contro il Perugia, gara di ritorno.

Anche qui Ciccio fece una doppietta. Mi ricordo l’ultimo gol, quello del 3-2, su calcio di punizione al limite dell’area sotto la Gradinata Sud. Questa volta però ero allo stadio e mi ricordo che, dopo essere andati in vantaggio per 2-0, il Perugia riuscì a rimontare e a pochi minuti dalla fine l’arbitro fischiò una punizione poco fuori dall’area degli ospiti. Sul pallone, neanche a dirlo, andò il n°10 che con un tiro potentissimo, rasoterra si infilò nell’angolino in basso alla sinistra di Kalac. Inutile dire l’espolosione di gioia di Flachi e di tutta la Gradinata Sud. Perchè non c’è cosa più bella che vedere segnare il tuo pupillo, dopo una gara assurda, il gol della vittoria su punizione proprio sotto di te. Che giocatore Francesco Flachi.“

 

4) C’è un numero 10 di qualche altra squadra che porti nel cuore?

4) “Oltre a Flachi, sempre a quei tempi, c’era un n°10 che riusciva a far sembrare ogni gol, ogni punizione, ogni giocata pura semplicità. Mi risferisco a Roberto Baggio. I miei ricordi più nitidi di lui sono legati alla sua ultima squadra, il Brescia. In quella squadra, aveva stretto un rapporto straordinario. Bella figura il Divin Codino! La maglia blu con la V bianca in casa, o il contrario in trasferta. La fascia da capitano era originale come lo era lui, blu, giallo e rosso con lo Scudetto del Brescia. Un uomo semplicemente straordinario. Quanti gol, che agli occhi di tanti potevano sembrare semplici, segnati da Baggio. Quante magie ci ha regalato e quante prodezze. Tramutava il difficile in una banalità. Una classe nel giocare che ho visto in pochi, anzi pochissimi. “

Anche per oggi la Rubrica Amarcord termina qui. Vi è piaciuta? Scrivetelo nei commenti e a presto con nuovi capitoli.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.