L’opinione del tifoso: ahi que peña! Che rigori…povera Italia!

247

Ed eccomi qui. Vorrei porvi un quesito che da ieri non vuole abbandonare la mia testa. Perché? Perchè tu, Conte, hai deciso chi doveva battere i rigori? Perchè voi, rigoristi, avete deciso di non batterli come si deve? Sappiate che vi odio!

Vi odio perchè io ci credevo! Tutti ci credevamo. Me lo chiedo da ieri sera, da quando ho visto quello scempio. I rigori decisivi per poter andare avanti nel girone. Ok. forse non eravamo proprio favoriti. Ok, sarebbe forse stata dura. E si, ammetto ceh ho guardato la partita anche per Graziano Pellè. Ma mi è caduto molto, troppo in basso. Presentarsi davanti a Neuer, portierone, e mimare il famoso «gesto del cucchiaio». Sono rimasta un pochino allibita. Mi si è gelato il sangue ma in cuor mio ho detto «dai, la mette». E non l’ha messa!! È arrivato veloce sul dischetto, come ad imitare il mio Pupone Francesco Totti. Solo che gli è venuta male! Ha girato il piede all’ultimo istante ed è stato costretto a calciare con il corpo sbilanciato.

 

pelle

 

È uscito un tiraccio brutto, scoordinato, che ha scaturito  gesti nella curva della Germania. Più simili agli ombrelli. Lui che voleva essere aggraziato e preciso, lui che sembra un ballerino -ne ha tutte le caratteristiche- ha fatto tirare qualche parolaccia a tutti. L’unica che forse se lo aspettava è la splendida Viktoria, la sua fidanzata. Si, amiche che leggete, Pelle’ è felicemente fidanzato ma di questo magari parleremo più avanti!

Torniamo allo scempio di ieri sera. Fare così, fare queste figure, non è da Pellè, quell’attaccante tutto cuore capace nelle ultime due settimane di tenere testa ai migliori difensori del mondo.

No, però voglio anche parlarvi di un’altra questione, quella di Zaza! Il suo movimento per calciare, quei passettini da gallina, mi hanno fatta troppo ridere! Ma come si fa? Ma che cos’è?

Ammetto che ero davanti allo schermo, mi sono alzata in piedi ed ho urlato «che cooooosa?!». Amici, ve lo giuro, mi si è gelato il sangue! Ma come si fa a sbagliare un rigore così? Oddio, forse un pò posso capirlo. L’emozione di una partita così importante, gli spalti pieni di persone con gli occhi puntati su di te. Ok, ci sta. Ma la cosa che fa ridere è che la sua «mossa» ha impazzato sul web! Voglio mettervi qualche immagine qui sotto, giusto per farvi due risate!

zaza1

 

zaza2

 

zaza3

 

La partita in se non è stata un granchè male. Del resto, ragazzi, ve l’ho già detto come la penso, no? Siamo stati bravi, ma era un’impresaccia, quella contro la Germania. E comunque sono sbalordita. Conte mi è piaciuto! Oddio, ancora non capisco i cambi fatti…sarà che sono donna. Però ce l’ha fatta. Piano piano, costruendo e provando. Così gli azzurri hanno avuto le loro vittorie e sono andati ad un passo dall’impresa.

 

MI ha fatta piangere Gigi. Il nostro super portierone. E no, non usate la scusa degli ormoni sballati solo perchè sono donna. Dai, vederlo in lacrime. Un po’ per rabbia ed un po’ per tristezza. Io penso che lui sia stato davvero una colonna portante per questi Europei. Ho scelto lui, come copertina del mio articolo, proprio perchè per me ha davvero valore quell’immagine.
Comunque, lasciatemelo dire. «Mo je faccio er cucchiaio» lasciamolo al mio Pupone Totti, simbolo di un’altra Nazionale. Più tecnica, sicuramente. Però questa Italia ad Euro 2016 va vista come un insegnamento. Una lezione, come quella che impareranno Pelle’ e Zaza da questo episodio. Come anche tutti gli altri ragazzi della nostra Nazionale.

Insomma, io continuerò a guardare Pelle’ con gli stessi occhi di prima…si, quelli a cuore. E così anche tutte le altre donne. Te la posso perdonare, mio caro Graziano. Però CHE AMAREZZA!!!

 

E con questo vi saluto, amici. Restate con noi, ne vedremo delle belle! Stay tuned! Xx

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.