Ruggito azzurro: Bastano cinque minuti

326

Lazio colpita e affondanta

Cinque minuti. Questo basta al Napoli nel secondo tempo per sbarazzarsi anche della Lazio in cui si aggiunge anche il rigore di Jorginho nel finale. La partita però non è stata tutta rose e fiori. Il Napoli soffre tremendamente i ritmi alti della Lazio e la solita marcatura asfissiante di Jorginho. Solo dopo la rete di De Vrij è suonata la sveglia alla squadra azzurra. Dal palo di Hamsik fino all’occasione di Callejon. Poi cinque minuti di fuoco dove il Napoli acciuffa, ribalta e chiude la partita in soli cinque minuti.

Diego Armando Mertens

È passato quasi un anno da quando Milik si fece male. La piazza aveva già subito il colpo dell’addio di Higuain e si faceva fatica ad immaginare un attaccante esterno come Mertens giocare come punta centrale. Col senno del poi benediciamo quella scelta e il gol visto ieri contro la Lazio che ricorda quello di Maradona proprio contro i biancocelesti, nomina Mertens a top player assoluto della squadra. Non bisogna vergognarsi a paragonarlo ad un mostro come Diego, soprattutto se i media hanno fatto un gran parlare di Dybala salvo poi sciogliersi in Champions League. La scarpa d’oro sarà complicato con marziani come Ronaldo e Messi, ma puntare al record di Higuain non è pura utopia se continuerà con questo rendimento.

SEMrush

Testa a testa con la Juve

Dopo la giornata di ieri si evince che sarà il Napoli la vera antagonista della Juve. Questo lo certifa il fatto che gli azzurri sono andati a vincere in campi dove le milanesi non hanno raccolto la vittoria come con Bologna e Lazio e dove dal punto di vista del gioco gli azzurri sono ancora avanti a Milan e Inter. Non sarà facile sopravanzare i bianconeri che continuano a vincere le partite col minimo sforzo. Il Napoli dovrà cercare di non commettere errori del passato e più avanti si và e più le partite saranno difficile. La gara contro la Spal è una di quelle partite dove quando vieni da tante vittorie è facile prenderla sottogamba e cadere nella trappola.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.