Ruggito azzurro: I giochi sono ancora aperti

246

Azzurri ancora in corsa

Tutto rimandato all’ultima giornata. I giochi per il Napoli sono ancora aperti grazie al 3-0 rifilato allo Shakthar e devono sperare che il City batta proprio gli ucraini per passare agli ottavi di finale. Partita da due facce. Il primo tempo il Napoli non gioca al 100% delle forse e le migliori occasioni le hanno gli ucraini tutte neutralizzate da un Reina molto in palla. Nel secondo tempo la magia di Insigne indirizza la partita a favore del Napoli che può dilagare con Zielinski e Mertens e mantenere vive le speranze di qualificazione.

Insigne, momento d’oro

Il napoletano bissa l’ottima prestazione contro il Milan. Alla vigilia della partita sembrava destinato alla panchina per un problema al ginocchio. I giocatori veri si vedono nei momenti critici che con una giocata ti possono cambiare il volto della partita. Lui lo fa con la specialità della casa: il tiro a giro da oltre venti metri. In Italia si domandano perchè la nazionale non abbia dei campioni. La risposta sta in una guida tecnica inadeguata che nel momento decisivo rinuncia al suo miglior giocatore. Ventura subirà ancora per tanto tempo l’ondata di critiche per la sua scelta vergognosa che ci è costato il mondiale.

SEMrush

Consapevolezza dei propri mezzi

Quello di quest’anno è un Napoli diverso. La squadra che partiva a razzo per poi perdersi in un bicchier d’acqua peccando di lucidità è un lontano ricordo. Ora il Napoli pensa a ragionare, a preservare le forze per un cammino ancora lungo e tortuoso per poi colpire al momento giusto. Questo è dimostrato dai fatti. I gol subiti sono notevolmente ridotti e alcune disattezioni capitate a Reina non hanno influito per niente sugli obiettivi prefissati. Il Napoli ha un arma in più che è quello della grande tenuta difensiva dove tutti sono partecipi.

Nuove soluzioni

Sarri ogni anno ci stupisce con nuove alternative tattiche in barba a chi lo definisce integralista. La novità di quest’anno è quella di Zielinski attaccante esterno a sinistra e i risultati si sono già visti. Due gol nelle ultime due partite e libertà dai compiti difensivi. Segno evidente che Sarri sta finalmente prendendo dimestichezza con la rosa che ha a disposizione e cerca di sfruttare tutte le caratteristiche dei propri giocatori.

Leggi anche:

Ruggito azzurro: Tre punti pesantissimi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.