Ruggito azzurro: Gli eroi che non ti aspetti

246

Tanta sofferenza

Si è dovuto soffrire fino all’ultimo per avere la meglio sull’Udinese. La partita è stata decisa dagli eroi di giornata che non sono i soliti Callejon, Mertens e Insigne, ma bensì da Jorginho che ribatte in rete il rigore sbagliato e Maggio che fa una prova superlativa sulla fascia destra con Chiriches sugli scudi dopo un inizio difficile. Le fatiche di Champions si stanno facendo sentire e in questo periodo il Napoli non mostra il gioco brillante apprezzato di inizio stagione. Rispetto allo scorso anno il Napoli ha imparato dai propri errori badando a gestire le forse e di pensare innanzitutto a non prenderle che col potenziale offensivo a disposizione il gol può sempre arrivare.

Chi deve calciare i rigori?

Nonostante la rete, con l’errore di Jorginho su rigore si è riaperto di nuovo il dibattito su chi deve calciarli tra lui, Hamsik, Mertens e Insigne. Il rigorista a mio avviso deve rimanere il regista napoletano perchè con la sua rincorsa lenta è sempre riuscito a spiazzare il portiere di turno guardandolo prima di tirare. Un portiere tra l’altro quando si butta in una certa direzione ha pure un pizzico di fortuna ad indovinare l’angolo giusto come è capitato a Scuffet. Se il rendimento di Jorginho è arrivato ai massimi livelli è dovuto pure al fatto che si è responsabilizzato diventando il primo rigorista azzurro mostrando grande personalità in mezzo al campo.

SEMrush

Maggio sempreverde

In estate tutti lo davano per finito criticando la società per la sua conferma non prendendo un altro terzino destro. Maggio a suon di prestazioni sta smentendo tutti e nel momento più difficile scaturito dall’infortunio di Ghoulam si è fatto trovare pronto mostrando una condizione fisica che parecchi giocatori alla sua età non hanno. Professionista esemplare, mai polemico sul pochissimo impiego, mostra un’intelligenza tattica che non vedevamo dai tempi di Mazzarri. I suoi inserimenti, specialità della casa, hanno procurato un rigore che ha deciso la partita. Lo scudetto del Napoli passa anche da giocatori come lui che dimostra quanto il gruppo sia unito e che rema nella stessa direzione.

Leggi anche:

https://www.tifoblog.it/2017/11/22/ruggito-azzurro-giochi-ancora-aperti/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.