Ruggito azzurro: Sfatato il tabù Atalanta

238

Atalanta finalmente battuta

È stata l’unica squadra che non regalato nessun punto al Napoli. Stiamo parlando dell’Atalanta, un incantesimo che la squadra di Sarri voleva esorcizzare a tutti i costi per rispondere alle vittorie delle milanesi e della Juventus. Il primo gol è stato una fotocopia di quello di Caldara dello scorso anno. Anche il gioco di Gasperini è stato lo stesso che ha imbrigliato quello di Sarri. Marcatura a uomo, interruzione dei triangoli di passaggio dei giocatori azzurri e tanta fisicità che hanno messo alle corde i centrocampisti azzurri.

Zielinski, la cannonata della provvidenza

Il Napoli per sbloccarsi aveva bisogno di un colpo di uno dei suoi giocatori. E il colpo arriva da Zielinski che non stava facendo una partita brillante. Sempre da un calcio d’angolo, però, pesca dal cilindro un bolide che si stampa nel sette e accende improvvisamente la partita che è stata decisa finalmente dai cambi di Sarri con gli ingressi di Allan, autore dell’azione dell’asse Insigne-Mertens e Diawara che ha spento definitivamente le velleità bergamasche e con Rog che mette il punto esclamativo alla partita. In questa gara abbiamo imparato che dove non ci si arriva col gioco ci si può arrivare con la grinta, nella capacità di leggere le partite e nella voglia di non arrendersi mai.

SEMrush

Lacreme napulitane

A fine gara tutti siamo rimasti colpiti dalle lacrime di Reina sotto la curva. Il portiere spagnolo è da giorni circondato da voci che lo vogliono in direzione Parigi. L’offerta del PSG è troppo allettante per uno che si avvia verso la fine della sua carriera e che voglia guadagnare qualche spicciolo in più come capita spesso nel calcio moderno. Il sentimento verso i napoletani è troppo forte da lasciarsi tentare dai dobloni arabi, i giocatori lo amano, i tifosi lo amano nonostante qualche errore di troppo. La decisione da prendere è troppo difficile sia per lui che per il Napoli che in pochi giorni deve trovare un sostituto e viste le lungaggini delle trattative del Napoli diventa troppo difficile. Il 31 agosto sapremo la verità.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.