Ruggito azzurro: Un 2017 da grandi eroi

258

Anno solare da incorniciare

Il Napoli chiude un 2017 nel migliori dei modi laureandosi campione d’inverno grazie alla vittoria sul Crotone. Non sarà un trofeo, ma è sicuramente un riconoscimento che premia gli sforzi dei giocatori azzurri per i tanti record battuti soprattutto quelli in trasferta e per il fatto che questo traguardo è stato raggiunto senza un top player come Higuain.

I tre moschettieri

Sono stati il punto di forza del Napoli, dato che Sarri non ci ha mai rinunciata in nessuna gara a costo di logorarli fisicamente. Mertens è stata una vero è proprio colpo di genio di Sarri. Da centravanti il belga ha avuto numeri da fuoriclasse. Insigne con l’arrivo di Sarri relegato come esterno d’attacco come ai tempi di Zeman ha sistematicamente raggiunto la doppia cifra e ha raggiunto una maturità tale che tutta Italia ha messo sotto processo Ventura per il suo mancato impiego contro la Svezia. Callejon per il suo spirito di sacrificio ricorda molto Cavani quando andava a fare il difensore per difendere il risultato.

Hamsik nella leggenda

La copertina di questo anno che sta per concludere è tutta per Marek Hamsik. Lo slovacco entra nella storia del Napoli come miglior marcatore della storia. In questa prima parte di campionato non si è espesso ai massimi livelli, questo record lo ha pesato molto, ma appena si è sbloccato non si è fermato più e ha regalato sei punti pesantissimi contro Sampdoria e Crotone che valgono il titolo di campione di inverno. Il nostro augurio è che possa fare il gol per il titolo di Campioni d’Italia che conta più di tutti.

I gregari azzurri

Un pensiero finale va anche ai gregari azzurri. Maggio che nonostante non sia più giovanissimo si è fatto sempre trovare prontoandando oltre i suoi limite tecnici; Allan che è diventato un centrocampista totale: recupera, imposta, corre e segna anche qualche gol, un vero è proprio affare prenderlo a 11 milioni dall’Udinese due anni fa.

Leggi anche:

Ruggito azzurro: Cuore, grinta e carattere

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.