Ruggito Azzurro: Allan padrone di casa

284

Traguardo storico

La marcia inarrestabile del Napoli non si ferma. Contro la Spal il protagonista della giornata è Allan che ci ha preso gusto nel segnare e nel farlo esclusivamente in casa come è capitato con Benevento, Sassuolo e Sampdoria. È stato battuto l’ennesimo record della storia del Napoli. Infatti le vittorie consecutive sono salite a nove, cosa mai accaduta, nemmeno nel periodo d’oro di Maradona. Matematicamente il Napoli dovrebbe fare dodici vittorie e un pareggio (allo Stadium) per vincere lo scudetto, numeri fuori dal normale per il campionato italiano.

Mugugni scacciati instantaneamente

Nonostante in città tutti erano favorevoli ad un’uscita dall’Europa League, dopo la gara contro il Lipsia c’è stato un lieve malcontento sulla prestazione degli azzurri che poteva far presagire ad un contraccolpo contro la Spal. I giocatori in campo sono scesi concentrati e sempre sul pezzo. Solo le prodezze di Meret hanno evitato un risultato rotondo che per quanto visto in campo non era una cosa scandalosa. Ormai si è capito che la rosa vuole mantenere fino in fondo il patto scudetto e sono stati di parola dando il massimo esclusivamente in campionato, e i tifosi in queste ultime tredici partite devono fare altrettanto con il loro supporto in casa e fuori.

SEMrush

Allan centrocampista tuttofare

Gran parte del merito dei pochi gol subiti dal Napoli sono dovuti soprattutto alla crescita esponenziale di Allan in questa stagione. Il centrocampista brasiliano è un martello pneumatico senza sosta, sempre dietro alle calcagne degli avversari a recuperare palla e rovesciare l’azione da difensiva a in offensiva. Il primo gol parte da lui con un’autentica azione da playstation che si vedono solo in allenamento con una serie di triangoli a ripetizione. Qualità e quantità, un centrocampista completo in tutte le sue caratteristiche che il Napoli deve blindare al più presto possibile per rimanere ai vertici della classifica e magari aprire anche un ciclo con qualche trofeo in più, il barba al motto “quest’anno o mai più”.

Leggi anche:

Ruggito Azzurro: Cronaca di una disfatta annunciata

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.