Il delfino biancazzurro…con la Salernitana vietato divertire gli altri

249
Sebastiani, fautore della disastrosa stagione del Pescara
Sebastiani, fautore della disastrosa stagione del Pescara

Pescara-Frosinone ha detto tutto della squadra di Zeman. Una formazione che se attacca può far male, ma, appena toglie il piede dall’acceleratore rischia di prendere gol pure da formazioni dell’oratorio.
Ciano, dopo Chiricò e Di Carmine, ha fatto il fenomeno.
La retroguardia biancazzurra, ancora una volta, la figura dei pirla. Con la Salernitana ora ci si trova a fare i conti con Bocalon. Altra figuraccia in vista?

Salernitana spartiacque della stagione

Con la Salernitana, Zeman dovrebbe rimettere Bovo al centro della difesa al posto dell’inguardabile Coda. Basterà l’ex Torino a dare stabilità ad una difesa capace di incassare 8 gol in tre gare?
Difficile perchè quello che manca è soprattutto attenzione da parte del centrocampo. Troppo facile saltare la mediana che sembra un’insieme di scolaretti alla prima gita.
A questo punto la squadra è chiamata ad una svolta. Perdere a Salerno sarebbe la prova definitiva che questa squadra non può aspirare a nulla più di una salvezza tranquilla.
Troppe le incognite che circondano la squadra di Zeman.

Enigma Ganz

In tutto ciò c’è un caso che monta. Quello di Simone Ganz. Tre gare, tre panchine. Di certo non si può discutere Pettinari in questo momento, ma l’impressione è che si sia fatta gran confusione in questo mercato.
Il Pescara ha molti attaccanti, ma pochi centrocampisti di qualità. Per non parlare della difesa.
Dirigenza sotto accusa? No, è ancora presto per dire se si è sbagliato, però si può affermare che si poteva essere più lungimiranti.
Siamo curiosi di vedere se la squadra riuscirà a reggere il centrocampo molto fisico della Salernitana. Finora, ogni volta che è stata aggredita, la squadra ha annaspato.
Al di là del risultato, quello che si vuole vedere è una prova convincente. Detto in saltre parole: c’è o non c’è il famoso progetto? Alla gara l’ardua sentenza.

SEMrush

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.