Salvate il soldato Gattuso

709
Gattuso come Gesù. Per alcuni tifosi l'unico problema sarebbe lui...

Gattuso è da meno di un anno l’allenatore del Milan e non ha pace,mai

Allenatori si nasce o si diventa. Gattuso probabilmente è una via di mezzo. Criticarlo chiedendone già le dimissioni mi sembra un tantino azzardato.

Ricordiamoci sempre a che punto della stagione scorsa ci ha raccolto e dove ci ha portato. Certo, non in Champions, ma per una squadra che a Natale era a un passo dalla retrocessione, essersi qualificati per l’Europa League con 11 giocatori contati non è da tutti.

Ecco, Gattuso non è uno come tanti. Tutti quelli vicino a lui lo sostengono e continuano a dire che non è solo grinta. Io lo so e voi? Anche durante l’ultimo match pareggiato malamente contro l’Atalanta, quanti di voi per i primi 45 minuti erano pronti ad osannare il nostro Mister? Siamo seri, siamo Milanisti!

E’ sotto gli occhi di tutti che i tempi dei cambi e l’aver levato Bonaventura non sono state mosse azzeccatissime. Spezzando però una lancia a suo favore, se chi entra non è in grado di essere concentrato o di tenere il ritmo di chi è appena uscito, che colpa ne ha il nostro buon Gattuso?

Turnover sì, turnover no. Povero Gattuso

L’anno scorso  non si poteva proprio far alcun tipo di rotazione. I giocatori erano contati e per questo motivo siamo arrivati corti di fiato in primavera inoltrata. Ora che quest’anno si prova a dare un minimo di riposo ai “titolari”, ecco che si scatena il putiferio. Tutti Mister, tutti allenatori e soprattutto, tutti più bravi di Gattuso. Che tristezza. Forse non avete ben chiaro che di top player, in squadra, a parte Bonaventura, a tratti Suso, Romagnoli e sopratutto Higuain non ne abbiamo. Son tutte giovani promesse di talento che necessitano di esperienza e rodaggio. Son cose dette e stradette anche dalla dirigenza, ma vedo che molti tifosi non ci sentono. Siamo alla quinta giornata con una partita in meno e sì, i punti son pochi, ma abbiamo comunque già incontrato Roma, Napoli ed Atalanta. Quello che non va a livello di squadra son alcuni meccanismi difensivi e la concentrazione. Su un’altalena in ogni match. Ecco, questo va cambiato e va trovata una soluzione.

Ovvio, non ci riuscisse il buon Gattuso entro qualche settimana, allora sì, verrei dalla vostra parte chiedendone un cambio o comunque un’esame di coscienza. Siamo però alla quinta giornata, il campionato è iniziato a metà Agosto e siamo agli albori di un progetto. L’ansia non serve. A nessuno. Soprattutto non serve metterla addosso a una squadra giovanissima e in via di sviluppo. Un po’ di pazienza ragazzi, noi scommettiamo e siamo sicuri che il nostro Mister troverà la quadra già contro l’Empoli e facilmente vedrete un cambio di modulo. Suso alla Dybala e due punte fisse. Questa sì, può essere la prima mossa per la vera svolta.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.