Sampdoria, che Schick questo giocatore. Un vero gioiello

228

Arrivato quest’estate, per 4 milioni di euro, Patrick Schick nelle sue ultime uscite ha mostrato tutto il suo valore. Alzi la mano chi non reputava troppo oneroso l’acquisto di un classe ’96 !?. Ma la concorrenza della Roma ha fatto si che il prezzo si alzasse. Inoltre c’era la ferma volontà dello scouting blucerchiato nel prendere questo talento. Ed ora i tifosi blucerchiati possano godersi un vero gioiellino.

Il giovane ceco, arrivato dallo Sparta Praga, dopo un anno in prestito al Bohemians con uno score di 7 gol in 27 partite. Ha dovuto aspettare il suo momento, caratterizzato dal classico ambientamento in una nuova realtà e dalla conoscenza della lingua, dei suoi nuovi compagni e mister.

Il suo esordio in A è coinciso con la 1° giornata ad Empoli. Ricordo perfettamente la sua prima palla giocata, con quella superficialità e sfacciataggine di un giovane. Ricevette palla e provò a scartare l’avversario con una veronica, senza successo, ma li si intuirono le sue qualità. Oltre che una personalità invidiabile. Osservai la reazione di Giampaolo che si infuriò con Schick, per aver perso palla in un momento nel quale occorreva difendere il vantaggio.

Il mister, già conscio che avrebbe dovuto farlo crescere, ne ebbe la totale conferma. Fermo restando che il suo percorso di crescita è solo all’inizio, nelle ultime quattro partite giocate, però, si sono già visti i primi risultati. Col Sassuolo entra e si procura il calcio di rigore decisivo. Col Crotone entra con uno spirito battagliero, ma di grande qualità, facendo passare brutti momenti alla difesa calabrese.

In Coppa Italia sigla una doppietta contornata da un’ottima prestazione. Il suo 2° credo abbia fatto felice, soprattutto, Giampaolo che ha visto applicato il suo credo calcistico: supera un uomo, con una facilità impressionante, vede il movimento di B.Fernandes, dentro l’area, e lo serve entrando successivamente dentro per concludere lo scambio. Qualità, scambi in velocità e verticalizzazioni. Tutto ciò che rappresenta il pensiero calcistico del tecnico blucerchiato.

Infine, col Torino entra e segna, con un gol molto simile a quello descritto in precedenza. Insomma, sotto la Lanterna sta crescendo un gioiellino dalle enormi qualità. I tifosi si gustano le sue giocate e la società si strofina le mani, per un’affare destinato ad essere un’importante plusvalenza. Ovviamente in un futuro lontano…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.