Sampdoria-Inter: le pagelle nerazzurre! Altra sconfitta, ma quant’è dura la salita?

349

L’Inter perde ancora una volta, la squadra non gioca male, ma manca sempre la cattiveria senza la quale è impossibile pensare di vincere e adesso, copiando una celebre canzone di Gianni Morandi, si fa davvero dura. Ecco le pagelle della squadra nerazzurra.

Gift card 300x250

 

Handanovic: 6 – incolpevole sul gol, non ha molte altre occasioni per mettersi in mostra, se non quando rimprovera i compagni per i troppi spazi concessi. NERVOSO

Ansaldi: 5.5 – ancora in ritardo di condizione l’ex Genoa, che nei pochi sprazzi di atletismo dimostra di poter essere davvero utile alla causa, ma per tutto il resto del match soffre le incursioni avversarie e sbaglia un’infinità di appoggi. FIACCO

Miranda: 5.5 – ottima la sua prestazione fino ad un quarto d’ora dalla fine quando, forse per l’ennesima prestazione incolore della squadra, perde la testa e rischia di essere espulso con una serie di interventi davvero senza senso. SBANDATO

Murillo: 6 – partita difficile per il centrale colombiano, che viene spesso sollecitato dagli avversari. Non sempre mantiene la giusta posizione, ma grazie ai suoi straordinari mezzi fisici riesce comunque a metterci una pezza. DETERMINATO

Santon: 6 – partita senza infamia e senza lode per il nostro terzino sinistro. Da quella parte soffre poco, ogni tanto prova a farsi vedere anche in zona offensiva ma senza mai incidere. ANONIMO

Joao Mario: 5 – senza dubbio la peggior partita per il centrocampista portoghese da quando è all’Inter. Non riesce mai a trovare la posizione giusta, né quando si tratta di costruire la manovra né quando invece deve fronteggiare quella avversaria. Non è tranquillo, sbaglia troppi appoggi facili e prende anche un giallo di pura frustrazione. INCEPPATO

Brozovic: 5.5 – alti e bassi per “epicBrozo”, che prova a dare continuità al suo campionato. Alterna buone cose a momenti in cui sparisce completamente dal campo, di certo non lo aiuta nemmeno la serata no dei suoi compagni di reparto. INTERMITTENTE

Banega: 5 – serata davvero da dimenticare per il folletto argentino, che ci capisce davvero poco al Ferraris. Non riesce mai a trovare la posizione difensiva corretta, deve sempre rincorrere e forse anche per questo nella metà campo offensiva, cosa rarissima, non ne azzecca una. SCIAGURATO

Candreva: 5.5 – un po come tutta l’Inter, An6tonio gioca una partita altalenante. I mezzi tecnici sono notevoli e quando riesce a dialogare con Ansaldi la squadra diventa davvero pericolosissima, peccato che questo succeda troppo poco durante la gara. INCOLORE

Eder: 6 – poco meglio la prestazione dell’esterno oriundo. Sarà per la voglia di mettersi in mostra davanti al suo ex pubblico, ma almeno lotta e corre come un forsennato per cercare di portare la partita sui giusti binari, anche se con risultati decisamente migliorabili. TESTARDO

Icardi: 5 – pochi palloni giocabili per il bomber argentino, ma se ne divora uno davvero facile per riportare la gara sul pareggio, quando ci sarebbe ancora il tempo necessario per portare a casa i tre punti. DISGRAZIATO

Perisic – Palacio: sv – il mister li butta dentro quando probabilmente i buoi sono già scappati, Rodrigo fa anche in tempo a prendere una traversa clamorosa ma la loro prestazione resta comunque ingiudicabile. TARDIVI

De Boer: 5 – è davvero difficile capire come mai l’Inter si ritrovi a giocare in maniera così diversa a distanza di tre giorni. Il mister sembra avere grossi alibi, ma anche lui forse sbaglia l’approccio e stasera anche la gestione dei cambi è sembrata discutibile. NAUFRAGO

fonte immagine: gazzetta dello sport/ Ansa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.