Santi è tornato: il Valencia in Paradiso

250
Santi Mina
Santi Mina goal di testa

Santi Mina firma una doppietta nella vittoria del Valencia per 2-1 contro il CD Ebro

È stata una settimana agrodolce per i murcielagos con il pareggio a Bilbao e la vittoria in Coppa del Re. Non si fermano le critiche dei tifosi che si aspettano di più dalla squadra di Marcelino.

Athletic Bilbao-Valencia

Il Valencia va a Bilbao alla ricerca dei punti per risalire in classifica.

Marcelino schiera Neto in porta, linea a 4 con Ruben Vezo che sostituisce Piccini infortunato, Garay, Gabriel Paulista e Gayá, il migliore dei suoi in questa parte della stagione. In mezzo linea a 4 con Kondogbia, Parejo, Soler e Coquelin. Davanti Rodrigo Moreno e Batshuayi.
La partita non si sblocca a causa del grande equilibrio in mezzo al campo con i baschi che schierano Dani Garcia come frangiflutti, mentre Williams e Muniain si siedono in panchina.
Nel secondo tempo entrano Gameiro e Wass al posto di Batshuayi e Soler nel Valencia, Muniain e Williams al posto di Mikel Rico e del leone Aduriz nell’Athletic. I biancorossi hanno qualche opportunità in più, ma è Gameiro a sfruttare una respinta su un tiro di Rodrigo Moreno e a mettere la palla in rete. Ma il goal viene giustamente annullato per fuorigioco e nell’ultimo minuto, è ancora Raul Garcia, già pericoloso in precedenza a sfiorare la rete del vantaggio per i padroni di casa. La partita finisce 0-0 tra Valencia e Athletic Club di Bilbao.

Cd Ebro – Valencia

Kang in Lee
Kang in Lee

Martedì 30 ottobre il Valencia viaggia a Saragozza per la sfida di Coppa del Re contro il CD Ebro. Gli uomini di Marcelino sono chiaramente favoriti e il tecnico convoca 4 giocatori del Valencia Mestalla, la squadra filiale: la stella Kang In Lee, 17 anni, coreano, l’ala Blanco Sánchez, 19 anni, Guillamón Sanmartin, difensore centrale, 18 anni e Racic, 20 anni (serbo).
Il Cd Ebro milita in segunda división (la lega Pro italiana), gruppo III, campionato guidato dall’Hercules, la squadra di Alicante, la seconda città della Comunità Valenciana. Nel campionato giocano anche il Barcelona B, il Villareal B e il Valencia Mestalla, le filiali delle squadre che giocano nella Liga.

Si gioca alla Romareda, stadio del Saragozza. Lo Stadio del Carmen, con 1000 posti, non aveva sufficiente capacità per questa sfida. Marcelino cambia rispetto a Bilbao. Inserisce Domenech in porta, Diakhaby, Murillo e Lato assieme a Ruben Vezo in difesa. In mezzo Torres e Kang In Lee, sono le novità della linea giovane, assieme a Wass e Soler. Davanti Santi Mina, al ritorno da un lungo infortunio con Kevin Gameiro.

Santi Mina sentenzia

Santi Mina goal
Santi Mina

Il portoghese Tiago viene espulso per due cartellini gialli nel primo tempo ed il lavoro del Valencia viene agevolato. Gli uomini di Marcelino creano tante occasioni ma non riescono a finalizzare. Passano in vantaggio per primi gli aragonesi dopo un palo di Kang in Lee con un colpo di testa di Amelibia che batte Jaume Domenech.

Ma Santi Mina non ci sta, prende palla sulla sinistra e fa partire un gran tiro a giro che batte il portiere biancoblu. E al 35° colpisce di testa su cross di Daniel Wass battendo il numero 1 locale. Il Valencia giocherà la partita di ritorno in casa il 5 dicembre alle 18 in cui dovrà mostrare più differenza rispetto alla squadra di terza divisione.

Gli highlights di CD Ebro – Valencia

Valencia – Girona

Neanche il tempo di festeggiare che torna la Liga. A Valencia arrivano i catalani del Girona che hanno 13 punti, 2 in più della squadra di Marcelino. Il bomber Christian Stuani che ha già fatto soffrire i blaugrana è infortunato e non può giocare per un problema agli adduttori. Marcelino deve riuscire a creare superiorità a centrocampo nonostante il Girona giochi con il 3-5-2. Appuntamento alle 18.30, Stadio Mestalla,

 

Scopri la rosa del Valencia Mestalla su Transfermarkt

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.