Sassuolo: Occhio a considerarsi già salvi

241

Il Sassuolo rischia di passare dall’estasi dell’Europa League allo sconforto di una sudata lotta per non retrocedere

Il Sassuolo ha chiuso il campionato prima della sosta con 17 punti, solo tre punti in più rispetto all’Empoli, quartultimo e a sette sulla zona retrocessione.

Bisognerà stare attenti alla lotta per non retrocedere. Il Palermo sembra la squadra meglio attrezzata per uscire da quella situazione, quattro punti nelle ultime due partite per i siciliani, non bisognerà sottovalutare il rischio di retrocedere.
Ha pesato, sull’andamento non brillante in stagione l’esperienza europea, la prima nella storia del Sassuolo, che ha tolto molte energie alla squadra, e i tanti infortuni. In primis quelli di capitan Magnanelli e Berardi, che non gioca dal 28 agosto, e in secondo anche le assenze di Cannavaro e Duncan, si sono rivelate decisive.
La squadra dovrà fare i punti necessari per salvarsi tranquillamente, senza arrivare in primavera ancora invischiati nella lotta retrocessione.
L’assenza di capitan Magnanelli è pesante, lui insieme ad Acerbi, sono fondamentali per questa squadra, molto più di altri calciatori.

Intanto è stao ufficializzato il primo acquisto di Gennaio, si tratta del centrocampista ex Roma e Juventus Alberto Aquilani , reduce da una prima parte di stagione non esaltante a Pescara. Comprato per far fronte ai troppi infortuni a centrocampo, (Biondini e Magnanelli saranno out per un lungo periodo), un rinforzo come lui serviva, se sta bene fisicamente, Aquilani, è ancora un calciatore valido.

La Roma, la sua ex squadra, ha puntato invece Pellegrini e Defrel, miglior marcatore dei neroverdi con sei reti, non bisognerà assolutamente cederlo, farlo, in questa situazione di classifica, potrebbe risultare pericolosissimo. L’ex Cesena deve essere dichiarato incedibile.

Pesano i punti persi contro Milan, Cagliari e Sampdoria dove la squadra era in vantaggio e poi si è fatta rimontare.
Sul mercato in entrata,intanto, si segue la pista Alberto Paloschi. Il bomber ex Chievo, all’Atalanta non sta trovando spazio e lascerà sicuramente i bergamaschi a Gennaio, se parte uno tra Matri e Defre,l può arrivare lui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.