Scendi dal mio podio! GP USA, Race Analysis – F1

249

Hamilton vince il Gran Premio degli USA. Il mondiale è ad un passo. Ma la faccia da “Scendi dal mio podio” di Raikkonen a fine gara, gli ruba la scena.

Quando conquisti in pista il terzo posto a poche curve dalla fine, deve essere qualcosa di bello. Ma se lo fai tagliando una parte della pista traendone vantaggio diventa illegale. Capita così che scendi dal podio nella maniera più brutta, ossia quando sei già quasi sullo stesso.

Tutto ciò è capitato a Max Verstappen, che nella sua irregolarità si è ritrovato nel fare una immensa figuraccia in mondovisione. Niente toglierà al pilota olandese la sua riconosciuta bravura, che però fa a cazzotti con troppa frenesia e non rispetto per le regole. Col tempo migliorerà, soprattutto quando lotterà per il titolo.

La faccia di Raikkonen invece rimarrà negli annali. “Rido o non rido” avrà pensato. Nel dubbio quel sorrisino vale più di mille parole. Per la goduria dei tifosi Ferrari.

SEMrush

In tutto ciò, la Mercedes ha ribadito la propria superiorità che, olio bruciato in più o altre scusanti, ha mostrato per tutto il week-end, conquistando il mondiale costruttori. La Ferrari il mondiale lo ha perso prima, per colpa della frenesia di Sebastian. Insindacabilmente però, sulla macchina ci va lui e non io. Però dire che un pò di freddezza gli farebbe bene, non è proprio sbagliato.

Le ultime gare, la scuderia di Maranello, dovrà tentare di portare a casa perlomeno una vittoria. Almeno per non rimanere col ricordo di una mezza vittoria in Ungheria con un volante che pende. Il prossimo Gran Premio lo vedremo domenica, in Messico. Lì la Ferrari si giocherà un’ottima chance di vittoria, mentre a Lewis basterà amministrare. Un secondo o un terzo posto ed il mondiale sarà suo. Per le speranze di titolo iridato ferrarista, invece, arrivederci all’anno prossimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.