Semifinali di Tim Cup, alla Juve il primo atto

252

Nella nebbia di Bergamo, la Juve passa per un gol a zero contro l’Atalanta. Decisivo il gol nei primi minuti di Higuain e un rigore neutralizzato da un fenomentale Buffon, che si è ripetuto nel finale.

Un grande primo tempo, un secondo tempo di resistenza. La Juve si prende così l’andata della semifinale di Coppa Italia sul campo dell’Atalanta.Una Juve partita alla grande e subito pericolosa. Dopo soli 3 minuti il gol di Higuain dopo una grande azione in velocità. Un Higuain che ha fatto una grandissima partita: molto spesso pericoloso, ha aiutato i compagni facendo salire la squadra. Il profitto e la qualità delle giocate aumentano, comunque, quando l’attaccante si avvicina all’area di rigore. Lontano dalla porta avversaria non manca la volontà, ma fa troppi errori.

Un primo tempo di gran gioco, scambi veloci e corsa. Dominio della partita e del campo. C’è spazio per la gloria di un fenomenale Buffon, che qualche giorno dopo aver compiuto 40 anni para il rigore a Gomez. Leggendario. Grande anche la sua parata nel finale, quando la Juve scompare lentamente dal campo e non riesce a reagire alla pressione atalantina. La difesa rimane comunque un fortino inespugnabile, nonostante l’uscita di Benatia per infortunio.

Ritornando al rigore parato da Buffon, un tocco di mano in area che l’arbitro decreta volontario con l’aiuto del VAR, ma che sembra assolutamente involontario. Del tutto simile a quello non fischiato contro il Napoli nella partita contro il Bologna di domenica scorsa. Due pesi e due misure come al solito, ma come al solito la Juve si dimostra più forte sul campo e porta a casa la vittoria.

Il ritorno, il 28 febbraio all’Allianz Stadium, potrebbe consegnare alla Juve la quarta finale di Coppa Italia consecutiva. Aspettando un passo falso del Napoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.