Serie B : il Pisa a Chiavari conquista un punto stretto

256

Pareggio senza reti ma ricco di emozioni quello visto ieri sera a Chiavari nel posticipo della terza giornata del campionato di Serie B tra i padroni di casa della Virtus Entella e il Pisa in maglia rossa. La cittadina ligure esce indenne dall’esodo di quasi duemila pisani mostrando una grande organizzazione nel gestire tale importante affluenza.

L’attesa era grande e i quasi duemila pisani rispondono senza esitazione esaurendo i biglietti messi loro a disposizione e riempiendo la Gradinata Nord dello Stadio Comunale di Chiavari offrendo un colpo d’occhio davvero raro anche per la Serie B. Gattuso ritrova sulla panchina avversaria il suo ex capitano dei tempi di Salerno, Breda, accolto da un abbraccio affettuoso. Perso Crescenzi per la squalifica derivante dalla scellerata espulsione di Terni, il Mister calabrese ritrova Varela, finalmente scontate le giornate di squalifica guadagnate, insieme alla promozione, in quel di Foggia nella finale dei play off. Gattuso utilizza Del Fabro accanto a Lisuzzo nel 4.3.3 che vede Longhi e Golubovic agli esterni della difesa dietro al trio Verna, Di Tacchio e Sanseverino e alle punte Mannini, Varela, Cani.
Sulla sponda biancoazzurra due vecchie conoscenze, Tremolada a guidare il centrocampo ligure, e il difensore Sini. In attacco una punta molto pericolosa, quel Ciccio Caputo idolo di Chiavari.

La gara mostra fin dai primi minuti l’intenzione delle due formazioni di guadagnare la posta piena e fare un balzo in quella Classifica di B che le vede appaiate con un identico percorso. Gli ospiti, supportati da una imponente cornice di pubblico che quasi fa sentire il Pisa a casa, iniziano forte mostrando fin da subito quella grinta cui ormai siamo abituati e che al momento sta sopperendo alla carente forma fisica. Le occasioni da rete create dai ragazzi di Gattuso, al termine dei novanta minuti, dicono che senza dubbio il pareggio è sì un buon risultato in questo difficile campionato, ma che di certo sta un po’ stretto al Pisa.

L’Entella si conferma squadra difficile da battere, soprattutto sul proprio campo che non vede sconfitta da molte giornate ma il Pisa ci prova più volte trovando prima un portiere attento, Iacobucci, e poi quando non bastava, due traverse provvidenziali, di cui una clamorosa colpita da Mannini. Sono di Mannini i primi tentativi che impegnano per due volte intorno al quarto d’ora, il portiere ligure, prima che lo stesso numero sette nerazzurro colpisca la traversa a portiere battuto, con palla che sbatte sulla riga e finisce in angolo, strozzando l’urlo dei tifosi pisani, sistemati proprio dietro la porta dell’estremo difensore biancoazzurro. L’Entella ci prova con Tremolada ma il suo tiro dalla distanza finisce alto sul fondo.
Nel secondo tempo la musica non cambia e il Pisa si affaccia più volte nell’area ligure costringendo i padroni di casa a chiudersi per poi ripartire in pericolosi contropiedi che Caputo, l’elemento più pericoloso dei biancoazzurri, tenta di finalizzare senza successo. Del Fabro al 25′ ha la palla del vantaggio ma il suo colpo di testa da buona posizione termina sul fondo. Un quarto d’ora più tardi la sfortuna passa dalla testa di Longhi che supera il portiere Iacobucci ma la palla viene ancora una volta respinta dalla traversa e calciata al volo da Di Tacchio ma l’azione termina sul fondo. Ultimo guizzo del Pisa lo compie il subentrato Montella in pieno recupero calciando verso Iacobucci che para non senza difficoltà.

Pareggio come detto che non può non star stretto ad un Pisa che ha giocato con grinta e personalità, doti che il tecnico Breda riconosce alla squadra di Gattuso e che, quando saranno supportate da una condizione fisica migliore, certamente saranno un’arma in più.

Adesso attendiamo il Brescia sabato prossimo alle ore 15.00,
Dove ? Bella domanda alla quale al momento  non siamo in grado di dare una risposta. Le voci che circolano sulla destinazione del Pisa nella prossima gara casalinga, perdurando l’inagibilità dell’Arèna Garibaldi, sono svariare e diverse, tra le quali l’eventualità di giocare a porte chiuse. Eventualità che francamente ci auguriamo non venga presa in considerazione.


IL TABELLINO DEL MATCH :

V.Entella – Pisa : 0-0

V.ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Sini; Palermo (29’st Mota), Troiano, Moscati (40’st Belli); Tremolada (20’st Ammari); Caputo, Masucci.
In Panchina : Paroni, Cutolo, Benedetti, Di Paola, Baraye, Beretta.
Allenatore : Breda
PISA (4-3-3): Ujkani; Golubovic, Lisuzzo, Del Fabro, Longhi; Verna, Di Tacchio, Sanseverino; Lores (21’st Peralta), Cani (30’st Eusepi), Mannini (44’st Montella).
In Panchina : Giacobbe, Cardelli, Avogadri, Fautario, D’Angina.
Allenatore : Gattuso

Arbitro: Sig. Abbattista di Molfetta
Assistenti : Sigg.ri Colella e Grossi
Quarto Uomo : Sig. Schirru
Calci d’angolo : 2 a 5
Ammoniti : Del Fabro (P), MOscati (E)
Recupero : 0’pt / 3’st
Foto : Cassisa
Fonte : www.eoraparloio.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.