SerieA 2015/2016, le dieci cose brutte

223

Fine dei giochi. Il campionato di SerieA ha chiuso i battenti domenica con gli ultimi verdetti. Sorrisi e purtroppo qualche inevitabilmente pianto, alla fine di una stagione ricca di colpi di scena.

Dopo aver raccolto le 10 migliori tracce del campionato appena concluso, ricordiamo le noti dolenti, o semplicemente meno buone, di una stagione che ha visto l’ennesimo trionfo della Juve, la crescita del Napoli, ma anche il tonfo di altre big storiche. Per non parlare dei cambi in panchina, delle polemiche fra calciatori d’esperienza e i rispettivi allenatori, della non esplosione in Italia di campioni che bene avevano fatto invece all’estero.

Squadre flop, calciatori che hanno visto scendere al ribasso le loro quotazioni, momenti, errori e fotografie indelebili di un campionato di SerieA in grado – anche nelle critiche più intransigenti – di far parlare di sé tifosi e semplici appassionati. C’è di tutto nei ricordi flop del torneo ormai finito.

Ecco, senza ordine di bruttezza, le dieci cose brutte della SerieA 2015/2016.

  1. Il Milan…
  2. I cambi di panchina di Zamparini…
  3. La lite fra Totti e Spalletti…
  4. L’addio polemico di Klose…
  5. La Sampdoria…
  6. I gol sbagliati da Dzeko…
  7. L’infortunio di Marchisio…
  8. Il crollo dell’Inter (capolista fino a gennaio)…
  9. L’esonero di Mihajlovic…
  10. I quaranta milioni di Kondogbia…

http://www.youtube.com/watch?v=T2dYByyFzw4

Foto: PalermoMania.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.