Serve un Super Valencia per battere la Real Sociedad

208
22-02-2015 Parido Real Sociedad vs Sevilla en el Estadio de Anoeta. San Sebastian , Gipuzkoa Foto: Manuel Díaz de Rada

Sarà difficile battere i baschi: il Voro ci prova con Zaza, Nani e Orellana. La Real Sociedad è settima con 55 punti, 15 più del Valencia

Malaga-Valencia 2-0

La fame degli andalusi ha trionfato contro il Valencia. Il risultato finale è 2-0 per i biancocelesti. Questa volta non è stato Pablo Fornals il protagonista del match.

Dopo un’occasione fallita dalla squadra che in maglia arancione, ecco che il Malaga passa in vantaggio. Cross dalla sinistra, Recio svetta di testa e batte Diego Alves sul suo lato sinistro al minuto 36. Punizione di Ramirez respinta dalla barriera, palla di testa di nuovo al centrocampista che tira forte al volo, colpisce Mangala e la palla spiazza Alves sulla sua destra. E’ 2-0 per il Malaga.
Garay è costretto a uscire. Nella seconda frazione, occasioni per le due squadre, in particolare Mangala che colpisce il palo a botta sicura. Zaza, Nani e Orellana che avevano iniziato il match in panchina sono entrati nella seconda frazione, senza riuscire a ribaltare la situazione.

Valencia-Real Sociedad

Neanche il tempo di leccarsi le ferite e arriva la forte Real Sociedad. All’andata vi abbiamo raccontato del forte capitano Xabi Prieto e di una squadra che sta lottando per entrare in Europa League.

Ecco l’undici del Voro: Diego Alves, Montoya, Santos, Garay, Siqueira, Enzo Pérez, Carlos Soler, Orellana, Munir, Nani e Zaza.

Cancelo inizierà in panchina con Santi Mina. Toni Lato è sembrato leggero nel confronto con Recio e inizierà anche lui il match a fianco all’allenatore Voro. Infortunato Gayá, squalificato Parejo.

La Real parte con Rulli, Odriozola, Iñigo Martínez, Yuri, Raúl Navas. A centrocampo Xabi Prieto con la 10, Illarramendi, Canales, Zurutuza, Wilian José. Juanmi con la 7 davanti.

L’allenatore Eusebio Sacristán ha portato in panchina Zubeldia, Granero e Carlos Vela tra gli altri.

Il match sarà difficilissimo per la squadra di casa, vista la gestione societaria ancora in bilico  e le motivazioni che latitano dopo il filotto di vittorie di qualche settimana fa, terminato con il mezzo passo falso contro il Siviglia e la sconfitta contro il Malaga. Amunt!

[Foto: Manuel Díaz de Rada]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.