John e Raja stavolta l’avete fatta un pò fuori dal vasino

215

John Elkann entra a gamba tesa sulle polemiche post Juve-Inter con delle dichiarazioni alquanto imbarazzanti, perchè fatte da colui che dovrebbe portare distensione e non aizzare un ambiente che non ha bisogno di essere sollecitato. Stesso discorso vale per Naingollan. Dichiarazioni che non andrebbero fatte da parte di chi è dentro questo Mondo.

Basta: Sono passati ben sei giorni dal derby d’Italia ma le polemiche, che sempre accompagnano questa partita, si sono portate avanti fino ad oggi e chissà per quanto ancora si continuerà a parlare di questa gara.

La cosa brutta, però e che sono giorni che si parla di Juve-Inter ma non in termini calcistici. Nessuno ha sollevato l’obiezione che è stata (finalmente), una bellissima partita, giocata alla pari da entrambe le squadre con un’Inter in grande spolvero in grado di tenere testa ai campioni d’Italia.

Quello di cui si sta parlando da giorni è l’arbitraggio, le presunte sviste, le squalifiche e l’eterna diatriba che vede la Juventus perennemente e subdolamente favorita nei confronti di tutti. Io voglio dire anche basta con queste polemiche ma sopratutto basta con questi personaggi che se ne escono con dichiarazioni fuori luogo e molto pericolose perchè in grado di fomentare odio tra il tifo (come se ce ne fosse bisogno).

Parole come quelle di Elkann: ” L’Inter non sa perdere, eppure dovrebbe essere abituata”, sono di una bassezza e pochezza che manco l’ultimo becero tifoso del bar sport pronuncerebbe.

Passiamo alle dichiarazioni (rubate) del Ninja della Roma che, in un discorso fatto con dei tifosi ha dichiarato: “Io sono contro la Juve, prima di arrivare a Cagliari odiavo la Juve a prescindere. Odio la Juve e avrei dato i miei co**ioni per batterla. Quando stavo a Cagliari non ho mai perso contro di loro, solo pareggiato. Hanno vinto solo lo scudetto a Trieste, allo Stadium non ho mai perso. Odio la Juve perché hanno sempre vinto per un rigore, una punizione…e sono venuto a Roma per battere la Juve che ha sempre vinto con questi aiuti”.

Questi, secondo il mio modestissimo parere, sono discorsi che nessun tesserato o appartenete al mondo del calcio (Elkann, con la sua Holding è azionista di maggioranza della Juve), dovrebbe fare e si dovrebbero punire con pene che facciano riflettere, in futuro, tutti coloro che, a microfoni o telecamere accese, gli venisse la voglia di sparare e sputare odio verso gli altri.

Il calcio è lo sport più bello del mondo, noi abbiamo i tifosi più appassionati e più colorati al mondo, perchè rovinarci tutta la bellezza e l’essenza di questo sport con dichiarazioni così insensate e inutili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.