Sfumature bianconere: La grande e inutile paura per Dybala

232

La grande paura è quella che al 28’ ha preso tutti i tifosi, tutti preoccupati per l’infortunio di Dybala.

Di certo non per una partita che, risultato a parte, non è stata mai in discussione.

È vero che è finita solo 1-0 e che l’anno scorso l’avremmo forse pareggiata, ma quest’anno la musica è diversa. Anche questa volta il miglior avversario in campo è stato il portiere che si è inchinato solo al gol da vero ariete messo a segno da Cuadrado.

Il colombiano non è certo famoso per le sue acrobazie aeree, piuttosto per quelle rasoterra con tutti quei mal di testa che regala ai terzini avversari. Cuadrado è sempre più a suo agio nel nuovo modulo.

Venti minuti dopo il vantaggio però, c’è stata la sostituzione di Dybala. Il pensiero è stato comune a tutto il popolo bianconero. La fondamentale sfida col Barcellona.

Approdare ad uno snodo cruciale come quello dei quarti di champion’s league contro la corazzata catalana senza uno dei principali protagonisti dell’annata sarebbe quantomeno inadeguato.

A fine partita poi Allegri comunica con il più tranquillo dei sorrisi che Dybala aveva accusato già qualche piccolo fastidio in settimana ma che quasi sicuramente non era niente di preoccupante.

Il turn over questo sconosciuto

Ma come si fa a non andare a Genova con tutti i migliori schierati, ad ogni costo. Non era il caso di fare un po’ di turn over?

Non sarebbe il caso di dare un po’ di respiro alla coppia di centrali di centrocampo, visto che in panchina abbiamo signori giocatori come Marchisio o come il nuovo acquisto Rincon?

Non sarebbe il caso di far ruotare i 4 moschettieri d’attacco dando un po’ di spazio a Pjaca in modo da agevolarne la crescita?

Gli unici avvicendamenti si vedono in difesa.

Sembra un po’ uno spreco con la rosa a disposizione.

Se poi un giocatore fondamentale come Dybala ha un problemino a ridosso della sosta, non è forse il caso di lasciarlo a riposo?

Misteri della panchina.

In ogni caso, per fortuna, pare che sia solo un indurimento e che la nostra Joya non dovrebbe avere ripercussioni.

Speriamo, perché tra una ventina di giorni ci serve in perfetta forma. Lui come tutta la squadra.

E ci auguriamo un massiccio turn over nelle prossime settimane, in modo da avere tutti caldi per la super sfida.

Otto punti di vantaggio si possono pure gestire, tantopiù che dare del panchinaro a Rugani, Benatia, Barzagli, Marchisio o Rincon potrebbe essere un’affermazione da denuncia.

 

 

 

fonte foto: www.vocedinapoli.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.