Sfumature bianconere: La storia si ripete, ma questa volta con esito differente. Fino alla fine….

214
Photo by Imagesport

Ennesima sfida contro i rossoneri ma questa volta l’esito sarà differente.

Sfumature bianconere: La sfida di stasera sarà l’occasione per rifarci delle ultime prestazioni, con annessa sconfitta, contro la squadra di Montella. Ma questa volta (ne sono convinto) il risultato finale sarà diverso. Il Mister, pare, abbia capito che la squadra deve, ed è in grado, di giocare in un determinato modo e questo può diventare (lo è sicuramente) un punto di forza.

Il 4-2-3-1 impostato contro la Lazio, ha fatto vedere che le possibilità di adottare questo sistema di gioco, ci sono tutte. Marione, nel ruolo di leone del centro attacco, l’uomo che prende tutto e spazza via ogni ostacolo, fa da apripista alla fantasia e alla tecnica della nostra Joya, per non parlare della funzione di terminale offensivo, del nostro Pipita.

Pjanic e Khedira (Marchisio), danno quella sicurezza di potenza e fantasia che dovrebbe essere il giusto Mix di una mediana che si rispetti. Tutto questo, ovviamente, aspettando che Pjaca dimostri, finalmente, tutto il suo valore e potenziale (se ne ha).

Questo è il modulo e il giusto atteggiamento di una squadra che è stato costruita per vincere e basta. Non ci sono esitazioni, ripensamenti o mezze misure. La Juve o vince o vince. Dobbiamo adeguarci alle più forti squadre europee e credo che, continuando su questa strada, si possano raggiungere alti livelli.

Queste le parole del Mister in conferenza stampa: “Ci ha fatto bene perderne 4 partite in trasferta, abbiamo capito che per vincere dobbiamo pedalare e alzare l’asticella per arrivare in fondo, non basta il minimo, per vincere serve sempre il massimo. L’atteggiamento e la qualità devono andare di pari passo, domenica i ragazzi sono stati bravi a giocare da squadra, se no si sarebbe parlato delle scelte sbagliate dell’ allenatore“.

Mi auguro che, d’ora in poi, si possa andare avanti con questo atteggiamento senza ripensamenti di nessun tipo e stasera avremo la prova di tutto quanto detto fino ad oggi. E questo è avvalorato dal proseguo della conferenza pre partita:

“Il Milan ha giocatori importanti, Suso è cresciuto molto. Più che parlare di reazione dopo Doha bisogna fare in campo. Non dobbiamo vivere di reazione ma di equilibrio. E non parlerei di vendette, ma di una partita di calcio importante. Non eravamo da buttare dopo Firenze, non dobbiamo esaltarci dopo la Lazio”.

Quindi forza Allegri, dimostraci che questa squadra può ambire al tetto d’Europa, dimostraci che ascolti tutte le nostre critiche e le nostre obiezioni. Insomma dacci una mano a sognare e noi ti porteremo in cielo con noi. FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.