Sorpresa Keukeleire a Bilbao

244

Al termine di una frazione più selettiva di quanto ci si aspettasse, Keukeleire sorprende i favoriti e con uno sprint lungo si aggiudica la vittoria

La tappa di Bilbao alla Vuelta de Espana poteva essere una bella trappola per tutti, uomini di classifica compresi: quel doppio passaggio sull’Alto de Vivero nel finale, tra l’altro affrontandolo dal versante più duro, quello da sud, aveva tutte le caratteristiche per fare selezione e scremare il gruppo. Una salita di appena 5 chilometri, ma con due tratti di oltre un chilometro ciascuno con pendenze vicine al 11%, per giunta percorsa due volte, ha in effetti frantumato il plotone e sono rimasti in 45 a giocarsi la vittoria di tappa. E non sono mancati nemmeno i tentativi eccellenti, come quello di Alberto Contador e successivamente quello di Daniel Moreno, risoltosi con un nulla di fatto, ma la sensazione che giustamente la tappa non andava sottovalutata. Non lo ha fatto l’Astana, che ha inseguito con convinzione la fuga di giornata molto ben assortita (tra i componenti, David Lopez e Peter Kennaugh del Team Sky molto attivi e con loro Gianluca Brambilla) per provare a vincere con Luis Leon Sanchez e nemmeno la Movistar che collaborato nel finale avendo in Alejandro Valverde l’uomo perfetto per questo arrivo. Ma una volta ricompattato il gruppetto di testa, ad un solo chilometro dalla linea di arrivo, ecco il nome che non ti aspetti: Jens Keukeleire, un buon corridore dal fisico giusto alle classiche del nord, ma non esattamente un vincente, perlomeno non nelle corse che contano. Eppure oggi lui e la Orica Bike Exchange hanno corso con grande intelligenza (soprattutto Simon Yates i cui allunghi hanno condizionato il finale)  centrando un meritato successo precedendo Maxime Bouet e la coppia italiana Fabio FellineKristian Sbaragli, probabilmente più veloci, ma anticipati inesorabilmente dalla lunga volata del belga. Nessun cambiamento in classifica generale con i big che si sono marcati a vista sull’ultima salita e sono giunti tutti insieme sul traguardo.

13^ Tappa: Bilbao – Urdax-Dantxarinea [km 213.4]

La tappa più lunga della Vuelta 2016, l’unica con chilometraggio superiore ai 200, è interamente basca, con un doppio sconfinamento in Francia, per una giornata che sulla carta dovrebbe essere piuttosto tranquilla per gli uomini di classifica. Dopo la partenza da Bilbao, il percorso prevede 4 gran premi della montagna, tutti di 3^ categoria e nessuno davvero selettivo: Alto Monte Igueldo (5.3 km al 6.2%), Alto de Aritxulegi (6.2 km al 6.5%), Alto Aguiña (5 km al 6.2%), Puerto Lizaieta (7.2 km al 4.7%). Dall’ultimo scollinamento al traguardo di Urdax-Dantxarinea mancheranno ben 50 chilometri ed anche se qualche uomo veloce avrà perso le ruote, ci sarà tutto il tempo per rientrare. Essendo una delle poche opportunità per i velocisti, credo che la fuga avrà poche chance di successo e ben presto si dovrebbe trovare un accordo di collaborazione tra le squadre che dispongono dell’uomo giusto per il finale.Vuelta 13

E’ scontato che qualcuno proverà ad andarsene, ma la mia previsione è che verrà lasciato spazio ad un gruppetto poco numeroso al quale verranno concessi pochi minuti di vantaggio al fine poter essere in grado di recuperare nel 50 chilometri conclusivi (diciamo 4 minuti circa). In particolare credo sarà la Etixx Quick Step di Gianni Meersman a controllare le operazioni visto che nelle due volati gruppo disputate il belga si è dimostrato il più forte. Collaborazione, soprattutto nel finale potrebbe arrivare dalla Lotto Saudal di Tosh van der Sande che non ha ancora vinto e dalla IAM Cycling che ha in Jonas Van Genechten un solido controfavorito. Dopo il ritiro di Niccolò Bonifazio, le speranze italiane di vincere una tappa dopo lo 0 al Tour e lo 0 che sta maturando anche alla Vuelta, sono affidate a Fabio Felline (già tre piazzamenti sul podio di tappa) e Kristian Sbaragli.


Tutte le informazioni sulla Vuelta a España 2016 sul sito ufficiale www.lavuelta.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.