Spalletti aveva l’amante nerazzurra sin da febbraio?

259
Spalletti

L’allenatore ha salutato ed è partito verso Milano. Un addio annunciato da tempo.

Luciano Spalletti come un deja-vu. Prende la borsetta e se ne va. Come fece nel 2009 dopo due partite perse e fu sostituito da Ranieri che poi sfiorò lo scudetto.
Anche all’epoca ebbe discussioni con la stampa romana e quando tornò un anno e mezzo fa, si pensava fosse cambiato.
Ed invece no. Da quando è iniziata questa stagione, è caduto nel solito tranello che ti tiene la stampa. Sapendo che è uno che non ha peli sulla lingua, che è permaloso, e che a volte ha uscite “pirotecniche” in conferenza stampa, i giornalisti se lo son lavorato ben bene, e quindi ogni volta cercavano di farlo scoppiare.
Purtroppo qui l’ambiente è così. Un inferno che lui stesso conosceva bene e che sembrava fosse l’arma in più per avere ragione su di loro e far regnare la sana tranquillità in casa giallorossa. Invece non è andata così e Luciano ha ceduto subito.

Vista così sembra la storia di un cattivo  da far rigare dritto. Invece è solo la storia di un uomo, che è venuto di nuovo ad allenare la Roma, che si è trovato a dover gestire l’amaro tramonto del Dio del Calcio e che è stato additato come “colpevole” del ritiro di Totti.
In realtà non è stato Spalletti a far ritirare Totti, ma è stata la carta d’identità.

Certo, gli sbagli tecnici anche lui li ha fatti, ma li fanno tutti perché nessuno è perfetto. Solo che i suoi suoi sbagli sono state armi per poterlo contestare e insultare sui social.

Come poteva rimanere uno qua? Addirittura insultato  da Costanzo, pubblicamente in tv durante l’intervista a Totti. Uno come Costanzo, che non sa nemmeno dove sta lo stadio Olimpico, che si è messo a bacchettare Spalletti perché non schierava il Capitano. Assurdo.

Lui probabilmente, è crollato al secondo anno di permanenza e si è trovato subito una nuova società ambiziosa come amante. E ora è passato all’Inter.

Alla fin fine, ha ragione il detto che dice ” la minestra riscaldata non è mai come la prima ”

C’è ricascato Luciano. Lo stimo tanto come tecnico, però come persona è è incompatibile con questo strano ambiente. Spero non torni più, perché sarebbe ancora peggio. Scapperebbe per la terza volta!

 

Ecco una famosa sbottata di Spalletti in Russia! Mitico! 

https://www.youtube.com/watch?v=Nt3i2OB_PMQ

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.