Super Papu e la Dea Europea: Ma robat de mat

254

E’ un super Papu, è una super Dea, è un sogno che continua per tifosi pieni di entusiamo. Sembra una cosa da matti come dice il titolo, eppure lo stadio Azzurri d’Italia ci crede.

Ennesima grande prestazione dei ragazzi, che superano agevolmente l’ostacolo Cagliari per 2-0 con la doppietta dell’uomo social (e non solo) del momento: capitan Papu Gomez, il vero valore tecnico aggiunto di questa squadra, in grado di inventare sempre qualcosa in qualsiasi momento. Gara subito in discesa: l’Atalanta parte fortissima e al quarto minuto il Papu insacca di piattone destro su cross rasoterra di Andrea Conti. La Dea continua a spingere fino a trovare la rete del raddoppio grazie ad una magia di Gomez, che dal vertice alto dell’area di rigore si inventa un destro a giro sotto l’incrocio dei pali… un’autentica opera d’arte che manda il pubblico in visibilio! A questo punto i nerazzurri iniziano a gestire la partita, abbassando i ritmi, sfiorando il 3-0 con Petagna poco dopo la mezz’ora su schema da calcio di punizione. Cagliari non pervenuto nella prima ripresa, Berisha praticamente mai chiamato in causa, a dimostrazione della compattezza e solidità dei nostri beniamini. Nel secondo tempo poche emozioni: gli ospiti tentano di reagire ma senza creare particolari patemi, mentre è la Dea che va più vicino al gol con Kurtic e Petagna nel finale. Atalanta a quota 42 e agganciata l’Inter al quinto posto, e non si molla!

Ormai la nostra Dea sembra funzionare come una macchina perfetta: meccanismi oliati, sintonia tra i giocatori, alchimia con il mister, senso di appartenenza a città e tifosi… Quando tutto funziona a meraviglia, perché porsi limiti?

Una parola per i tifosi, però, è d’obbligo… Se dirigenti, giocatori e allenatori vanno e vengono, il vero tifoso c’è sempre, nei momenti belli piuttosto che in quelli più bui, e a Bergamo è così da sempre! Non c’è niente da fare, l’Atleti Azzurri è sempre pieno, caloroso, indipendentemente da risultati, temperatura, condizione atmosferica… ed è anche per questo che per chi viene a Bergamo è sempre dura portare a casa qualche punto! Con dei tifosi così, come può una squadra non dare il massimo??

E finalmente, dopo anni di B, di sofferenze, di salvezze abbastanza tranquille ma comunque sempre sudate, per il tifoso atalantino si potrebbe aprire questo meraviglioso scenario chiamato EUROPA! E siccome sognare non costa nulla, ragazzi non mollate e continuate a farci sognare!!! FORZA MAGICA ATALANTA!!!

A cura di Gianluca Mongiardo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.