SuperLega Volley: Le domeniche che non ci piacciono!

199

SuperLega Volley 2017: Questa non è stata una giornata di campionato come le altre. Purtroppo si è aperta con la notizia della morte di un tifoso sugli spalti di Civitanova.

I soccorsi sono stati immediati ( dopo gli ultimi avvenimenti sono attrezzati si tutto) ma per il tifoso non c’è stato nulla da fare. Alla famiglia le nostre condoglianze.

Giustamente la partita tra Civitanova e Ravenna è stata rimandata a data da destinarsi.

Le altre partite hanno continuato ma tutte con un filo di tristezza dopo le notizie che arrivavano da Civitanova.

Analizziamo le altre partite ma con giusto rispetto.

VERONA-PERUGIA

Perugia vince facile in trasferta contro Verona per 3-0 (16-25, 21-25, 19-25)

Verona deve fare ancora in meno di Djuric e si nota troppo il distacco che ha con le altre “grandi”.

Perugia passeggia, De Cecco conduce a meraviglia, con Atanasijevic ( MVP) e “Lo Zar” mette giù palloni che è una meraviglia, 17 punti e 3 ace per il serbo, 10 punti e 2 ace per lo Zar.

PIACENZA-VIBO VALENTIA

Si arriva al tie break nella sfida tra Piacenza e Vibo Valentia vedendo trionfare gli emiliani (23-25, 25-20, 25-23, 24-26, 15-10)

Sugli spalti è grande festa, le tifoserie sono gemellate da anni e anche sul campo è stata una bellissima partita piene di emozioni, complimenti a tutte e due le squadre.

Piacenza deve fare a meno di Fei (infortunato) e di Kody impegnato nelle qualificazioni ai Mondiali 2018, deve così giocare con il modulo a tre schiacciatori.

Il nuovo modulo all’inizio li ha un po’ svantaggiati però dopo un po’ ci hanno preso la mano, grazie anche a un Simone Parodi ritrovato ( Simo, continua così che ci servi in nazionale).

A Vibo Valentia non basta uno strepitoso Antonov con 17 punti.

PADOVA-TRENTO

Vince anche Trento in trasferta contro Padova per 1-3 (21-25, 19-25, 25-17, 23-25)

Padova che ritrova il suo palleggiatore titolare Dragan Travica dopo un mese e mezzo, ma ancora c’è da lavorare.

Trento che fa ancora fatica, ma che ha nel suo capitano Lanza una certezza ( giocasse così anche in nazionale) con 20 punti.

A Padova non bastano i 24 punti e 3 ace di Gabriele Nelli, ex della partita ( da tenere bene d’occhio in vista Nazionale, Blengini guarda).

SORA-MODENA 

Vince anche Modena in trasferta contro Sora per 0-3 (22-25, 23-25, 22-25)

Il risultato non da ragione a Sora che ha lottato con tutto le sue forze ma purtroppo Modena è un po’ di gradini sopra.

Modena che vede in Tine Urnaut (14) e Giulio Sabbi (13) in suoi uomini migliori, mentre Ngapeth si è fermato a 9, non nella sua giornata migliore.

Per Sora sono 11 i punti di Edoardo Caneschi.

MILANO-MONZA

Continua l’ottimo periodo di Milano che vince contro Monza per 3-1 (25-20, 25-23, 20-25, 25-22)

Milano che continua a vincere grazie anche al suo uomo migliore, l’opposto Nimir Abdel-Aziz con 28 punti e 6 ace e alla regia di Riccardo Sbertoli.

A Monza non bastano i 15 punti di Hirsch e i 12 a testa di  Botto e Dzavoronok, questa volta il derby è di Milano.

CASTELLANA-LATINA

Vince alla sua prima in casa Castellana Grotte contro Latina per 3-1 (25-22, 20-25, 25-17, 25-22)

Castellana porta nella sua storia la prima vittoria in SuperLega in un PalaFlorio di Bari gremito a festa, Latina troppo fallosa, sopratutto in servizio.

Gli errori in servizio in tutta la partita sono stati ben 32 e solo 4 ace.

Per i baresi ottima la gara del greco Tzioumakis con 20 punti.

Latina che deve fare a meno di tanti uomini, Starovic, Le Goff e Ishikawa.

Al Latina non bastano i 19 punti di Savani e la grinta di Gitto e incappano così nella terza sconfitta stagionale.

Classifica SuperLega: Perugia, Modena 6, Milano 5, Piacenza, Trentino 4, Lube Civitanova*, Monza, Castellana Grotte 3, Verona 2, Ravenna*, Latina, Vibo Valentia 1, Sora, Padova 0

*una partita in meno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.