SuperLega Volley, nona giornata: Civitanova di nuovo in testa!

248

SuperLega Volley, nona giornata: siamo arrivati al terzo turno infrasettimanale di questa SuperLega, mancano poche partite e si conclude questo girone di andata, per il momento abbiamo Civitanova che si ritrova di nuovo in testa vincendo in trasferta contro Ravenna per 3-1 (27-25, 23-25, 16-25, 24-26), la Lube soffre, come tutti in questa SuperLega, nessuna partita è scontata, ma la lunga panchina e la qualità dei giocatori fanno la differenza, la differenza la fa sempre un solo giocatore, Tsvetan Sokolov per lui 29 punti e 5 punti, Blengini aveva dato un turno di riposo ad Osmany Juantorena ( lo conosciamo, conosciamo i suoi problemi con la spalla), ma la partita aveva bisogno del suo aiuto e quindi entra in partita realizzando 6 punti, insieme a Cebulj che ne realizza 14, a Ravenna non bastano i 25 punti di Torres.

Modena invece cade clamorosamente in casa (cedendo così la testa della classifica alla sua rivale) contro una spettacolare Monza per 3-1 (25-22, 19-25, 16-25, 23-25) perdendo così la sua prima partita dopo otto vittorie, una partita che Monza farà fatica a dimenticare, a decretare la sconfitta di Modena è l’infortunio al gomito di Ngapeth e la brutta serata di Vettori, che quando deve essere decisivo non lo è, con solo 10 punti, il capitano Petric lotta ma non ce la fa, con 18 punti e 3 muri, Monza è stata superiore negli ace 8a3 e nei muri 13a6, Botto e Fromm sono stati decisivi.

Trento vince il suo secondo big match contro Verona che invece perde il suo secondo big match per 3-0 (19-25, 18-25, 20-25), Trento con una partita in meno raggiunge Modena al secondo posto, Gabriele Nelli sempre più titolare ci fa ben sperare in ottica nazionale, Trento è l’unica squadra che schiera ben cinque italiani in campo, Verona risente dell’infortunio Kovacevic e nessuno è riuscito a colmare l’assenza, ci sarà tanto da lavorare se vogliono ancora competere per lo scudetto.

SEMrush

Perugia vince al tie break contro Molfetta (22-25, 25-23, 25-16, 23-25, 15-12) questo costa la panchina al tecnico Boban Kovac al suo posto l’italiano Lorenzo Bernardi, il giocatore più forte della storia del volley, non ha mai allenato nel massimo campionato italiano, viene però da l’aver vinto lo scudetto in Turchia, da giocatore invece ne sa qualcosa, 2 Mondiali, 1 argento olimpico, 9 scudetti, 4 Coppe Campioni e fu il grande simbolo della Generazione dei Fenomeni.

Ritornando alla partita, Perugia deve far meno del suo zar a causa di un influenza, lasciando però il campo al ritorno in campo di  Atanasijevic, miglior inizio non poteva chiedere, 24 punti e 3 muri, bene anche gli azzurri Simone Buti e Birarelli con 4 e 3 muri, i punti adesso dalla vetta iniziano a farsi tanti, sono ben nove, Molfetta invece può sempre contare sul suo attaccante di riferimento, Giulio Sabbi con ben 27 punti.

Vibo Valentia vince la sua prima partita in casa contro Piacenza per 3-1 (25-23, 25-22, 23-25, 26-24) che deve così interrompere la sua personale striscia di vittorie, Filip Rejlek al suo rientro realizza 27 punti e 4 muri, mentre il suo rivale Hernandez realizza 22 punti e 5 ace.

Milano torna alla vittoria contro Padova per 3-1 (25-19, 25-18, 24-26, 25-19) come al solito grande prestazione di Riccardo Sbertoli con 8 punti e 5 muri, dopo l’operazione al rene torna anche Todor Skrimov  che realizza 8 punti, a Padova non basta Maar con 17 punti.

Latina ha vinto al tie break il derby contro Sora, che è stato anche uno scontro in famiglia tra fratelli, (27-25, 23-25, 28-26, 19-25, 15-12) la differenza la fa sempre Fei con 25 punti, bene Klinkenberg con 17 punti e 4 muri e Gitto con 13 punti e 4 muri, a Sora non bastano i 32 punti e 4 4 ace di Miskevich.

Si torna in campo domenica 13 novembre alle 18.00, la classifica intanto dice questo:

Cucine Lube Civitanova 25
Diatec Trentino* 23
Azimut Modena 23
Calzedonia Verona 18
Sir Safety Conad Perugia 16
Gi Group Monza 15
LPR Piacenza* 12
Kioene Padova 11
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 9
Bunge Ravenna 8
Exprivia Molfetta 8
Revivre Milano 8
Top Volley Latina 6
Biosì Indexa Sora 4

*Una partita giocata in meno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.