Tema Udinese: Base d’appoggio nel nuovo corso

218

In base alla vittoria dell’Udinese di Del Neri, che ha portato tre punti salvezza, nel lunch match di domenica contro il Pescara, descrivi le tue impressioni.

SVOLGIMENTO – Il ruolo di Del Neri non era e non è tutt’ora di semplice svolgimento. Rivitalizzare l’Udinese dopo tre annate di fiaschi, sono difficilmente sopperibili, soprattutto se si entra a stagione in corso, con preparazione diversa. L’allenatore friulano, ha avuto la piccola agevolazione di cominciare subito dopo l’inizio del periodo di stop delle nazionali, e le stesse, non hanno portato via parecchi uomini come succedeva in passato, in modo da poter formare una base d’appoggio sul quale sostenere la squadra.

Qualcosa si è cominciato ad intravedere contro la Juventus, ma l’avversario aveva una caratura troppo importante da poter trarne un giudizio veritiero, anche se dallo Stadium, la compagine friulana non è uscita propriamente con le ossa rotta, seppur sconfitta.

La base della salvezza va fatta con avversari della propria stazza, o di caratura inferiore. Tutte le risposte che dovevano essere date, dovevano avvenire contro il Pescara, per l’occasione in un match casalingo, dove si sarebbe capito, cosa vuol fare questa Udinese nel corso del campionato.

La squadra ha risposto positivamente, anche se in modo sornione e pratico, tanto da fornire a praticità e la semplicità che un pò mancavano a questa squadra. La quadratura tattica data dal mister di Aquileia, con la difesa a 4, ma con due punte finalmente vicine supportate da un trequartista, sembra aver ridato slancio alla rosa, che ha beneficiato di un reintegro importante come quello di Fofana, molto presto accantonato da mister Iachini, che ha ben figurato avendo la piena stima di Del Neri, di cui ne è rimasto ammirato sin dai primi allenamenti.

L’Udinese vince di rigore, ritrova Thereau, ma la rete avversaria di Aquilani subito dopo il raddoppio di Thereau, fa capire che non si può avere un momento di relax in alcun modo, perchè gli avversari sono subito pronti a punirti.

Mercoledì sera, nel turno infrasettimanale altro esame importantissimo, contro un Palermo in cattive acque, nel quale l’Udinese deve cercare di non finirci dentro, trainandosi sempre più fuori da quel mulinello che inghiotte le navi in Serie B.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.