Tema Udinese: Segnali incoraggianti

271
segnali
segnali

Nella sfida di San Siro, la squadra di Delneri ha dato segnali incoraggianti. I friulani hanno complicato la vita al Milan di Montella, rimediando però una sconfitta di misura.

Segnali incoraggianti quelli mostrati dall’Udinese in quel di Milano. La sconfitta in casa del diavolo è una di quelle partite che, ad inizio anno, metti a preventivo nel listino delle partite. La cosa certa che la sconfitta deve comunque vedere una squadra lottare, ed è quello che in ampia parte si è vista. Molti si aspettavano un monologo rossonero, cosa che invece non è accaduta. La squadra friulana ha più volte schiacciato il Milan nella propria metà campo, soprattutto nel primo segmento della ripresa.

Tecnologia sugli scudi

A mettere i bastoni tra le ruote all’Udinese è stato il sistema VAR. Gli uomini di Delneri erano passati in vantaggio con una rete in contropiede di Lasagna, che però era in fuorigioco millimetrico. Giusta la decisione. Come giusta è stata la risicata protesta del Milan su una situazione di Gol/No Gol con De Paul che ha salvato sulla linea una conclusione di Bonucci smorzata da Scuffet. Nel secondo tempo è il Milan a “farne ne spese”, quando si vede annullare il 3 a 1 di Kalinic, per altro fuorigioco millimetrico.

SEMrush

Non c’è dubbio. Quest’anno le recriminazioni saranno minori. Il sistema VAR è al momento criticato per i tempi che porta ad allungare una partita. Però una partita che dura 20 minuti in più, ma che evita una settimana di polemiche condizionando arbitraggi di quella successiva, è ben accetta.

Turno infrasettimanale, la sfida con il Torino.

Nemmeno il tempo di riposarsi che il campionato ricomincia. Mercoledì sera arriva il Torino in quel di Udine. La squadra friulana ha l’occasione di affrontare i granata non propriamente in forma. Delneri ha preventivato un pò di turnover, senza però dare informazioni più ampie.

I segnali incoraggianti visti a Milano meritano un proseguio. Un proseguio di punti che ci allontanino da quella zona rossa che al momento vede squadre dormienti, sintomo di un campionato a 20 squadre che porta squadre materasso. Un vantaggio per l’Udinese per mantenere la categoria, ma anche una culla per gli allori per partite scialbe, come abbiamo visto negli ultimi quattro anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.