Terremoto Chievo: dimissioni per Ventura dopo il pareggio con il Bologna

364
abbonamenti Studio Samo

Tutti la definivano l’ultima spiaggia per il Chievo. E’ stata così per Ventura, che sorprendentemente si dimette dopo il pareggio con il Bologna. Il suo viaggio con il Chievo termina dopo un mese dal “matrimonio”.

I gialloblu scendono in campo con un 4-4-2, con Birsa in panchina e Giaccherini in tribuna. L’inizio è a dir poco disastroso per la squadra di Ventura. Subisce il goal (contestato da tutta la panchina veneta e assegnato solo con l’apporto del VAR) dopo pochi minuti. Si prospetta una partita in linea con le precedenti. Sorprendentemente, anche per i tifosi gialloblu, la squadra riesce a tirar fuori il carattere e a ribaltare il match. Il primo tempo termina 2 a 1  grazie ad un rigore di Meggiorini e ad un goal di Obi su assist (involontario?) di Meggiorini in rovesciata. I supporters clivensi sono increduli, perché finalmente vedono una squadra che lotta con il cuore.

Il secondo tempo inizia con un clamoroso goal mancato del Chievo. Poco dopo il Bologna agguanta il pareggio grazie al subentrato Orsolini. Goal che taglia le gambe tanto ai giocatori quanto ai tifosi. I giocatori riescono però, seppur soffrendo, a creare qualche altra occasione con un ispiratissimo Kiyine. E’ proprio il classe ’97 il migliore in campo. Ora la partita è aperta: le occasioni da goal vengono da entrambe le parti. Alla fine, però, finisce 2 a 2. Match che lascia il Chievo con l’amaro in bocca.

E’ sicuramente una partita che fa ben sperare dal punto di vista della prestazione e della cattiveria messa in campo. E’ una delle primissime volte in cui si vede un gioco di squadra e la convinzione da parte dei giocatori e dei tifosi di poter portare a casa la prima vittoria così tanto sperata e non ancora raggiunta. Quella che sembra non ancora scomparsa del tutto è la paura di sbagliare e, quindi, in certe occasioni, la mancanza di idee e di iniziative. Evidente è, però, il miglioramento.

abbonamenti Studio Samo

Mentre i tifosi tornano a casa soddisfatti (seppur in parte), arriva la notizia-bomba. Ventura si è dimesso: non è più l’allenatore del Chievo. E la cosa sorprendente è che queste dimissioni arrivano dopo una buona prestazione e il primo punto dal suo approdo a Verona. Allora sorge spontanea la domanda: cosa sta succedendo nell’ambiente gialloblu? Nell’ultima settimana è circolata la notizia di un possibile esonero del Ds Romairone, ora arrivano le dimissioni dell’allenatore.

Si aspettano notizie a riguardo. Tutto il mondo calcistico è sconvolto per questa scelta del tutto inaspettata. Lo si può definire realmente un terremoto in casa Chievo. Spuntano le prime domande: l’allenatore ha litigato con qualche giocatore? O si tratta di una sua scelta e, quindi, di una sconfitta personale? Le parole di Romairone sembrano optare per la seconda ipotesi: “Ventura aveva un disagio personale e ne ha parlato alla squadra. Ora vedrà il presidente. Le dimissioni non sono ancora ufficiali”.

La squadra sale a 0 punti in classifica, ma rimane senza una guida tecnica in attesa delle prossime due partite contro Napoli e Lazio. Mai come ora il Chievo è allo sbando. La salvezza già si prospettava quasi impossibile, ora la situazione si complica ulteriormente. Cosa sta succedendo?

abbonamenti Studio Samo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.