Toh, chi si rivede in Casa Milan: Montolivo!

552

Montolivo e Gattuso hanno fatto pace

Montolivo torna abile per la trasferta di Udine. Così, quasi per magia. Di preciso cosa sia successo tra il tecnico e il Monto non ci è dato saperlo. Indiscrezioni,  rumors e spifferi di spogliatoio indicano l’ex Capitano Rossonero come possibile talpa o addirittura partecipe di una cena galeotta con Branchini, Leonardo e Donadoni. Cosa ci sia di vero non lo sapremo di certo nel breve e, le parti in causa, tranne Leo, hanno tutte smentito. Branchini, addirittura, ha “minacciato” le vie legali nei confronti di SportItalia, quando in un serale, sia Criscitiello che Pedullà, riportarono la notizia.

Fine del purgatorio per Montolivo

Personalmente poco importa. In un mondo del calcio dove ormai siamo abituati a tutto, un litigio o qualche incomprensione mi lasciano totalmente indifferente. Vista anche la necessità di recuperare un uomo in mediana, io dico, bentornato Riccardo!

A Udine per vincere

La trasferta di Udine vede un solo risultato possibile per i ragazzi di Gattuso: la vittoria. Altri finali non sono ammessi, visto anche il passo falso della Roma, la vittoria dei Cuginastri e del Napoli. Per rimanere in zona Champions, rimarcando il nostro vantaggio sulle inseguitrici, stasera dovremo per forza portare a casa i tre punti. Il gioco? Per oggi io dico un bel “chissenefrega”! Per quello c’è tempo e soprattutto dovremo aspettare qualche rientro dall’infermeria, oggi piena da scoppiare.

Come cambia il centrocampo senza Biglia

Montolivo è tornato tra i convocati, va bene e ne siamo felici. C’è un grande problema a monte però: Biglia dovrà star fuori circa due mesi saltando almeno 12 partite, tra cui l’ostica sfida con la Juventus. Ecco, senza l’argentino vedremo sicuramente un centrocampo più muscolare, almeno per i primi periodi in cui Riccardo dovrà rodarsi. Gettarlo nella mischia, senza prima muovere un po’ le gambe in partite ufficiali, non credo sia la scelta intrapresa da Gattuso.  Anche se Rino è ben consapevole del fatto che un po’ di materia grigia a centrocampo ci servirà, oltre che a muscoli e polmoni.

Stasera tutti davanti al televisore o chi, beato lui, andrà allo stadio per tifare i nostri beniamini! Dobbiamo vincere e dobbiamo fargli sentire tutto il nostro apporto ragazzi. Forza Milan sempre!

 

 

 

 

 

Previous articleMotoGP | La Tigre della Malesia
Next articleSempre più verso il baratro
Nato a Milano nel 1983, ho conseguito il diploma di Liceo Scientifico presso l'istituto Guglielmo Marconi. Terminati gli studi ho iniziato a lavorare nel mondo delle scale come progettista 3d oltre che responsabile vendite e Show Room. La passione per lo sport mi accompagna fin da bambino, ho praticato tennis a livello agonistico e calcio a livello amatoriale. La mia vera passione e' il Milan, lo seguo fin da bambino ed e' una gioia poter esprimere questo "amore".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.