Sono tornati i COLPI del Condor Galliani?

373

Ieri è arrivata l’ufficialità dei tre nuovi acquisti Rossoneri: Halilovic, Reina e Strinic tutti e tre pesi a parametro zero. Tre colpi in pieno stile Condor Galliani.

Vendere per Comprare

i nuovi acquisti Halilovic, Strinic e Reina

Le ultime vicende societarie hanno completamente abbattuto l’ambiente in casa Milan che non solo dovrà fronteggiare l’esclusione dall’ Europa League ma deve anche far fronte ad ulteriori nodi interni non poco complicati.

La verità sembra non voglia venire a galla ed ecco che tutti i tifosi e sostenitori si ritrovano davanti una società allo sbaraglio che non sembra essere in grado di dare garanzie e che non vuole dare spiegazioni concrete.

L’unica certezza è una sola: l’affidabilità di Yonghong Li è ormai pari a zero.

Esclusi dalle coppe + caos interni societari = zero investimenti sul mercato (almeno fino ad oggi).

Galliani Docet

Mentre tutte le big di Serie A si rinforzano il Milan rimane in una situazione di stallo e non può altro che adottare una vecchia ma ben conosciuta politica di mercato:

“non arriva nessuno se prima non vendiamo”

Quante volte abbiamo sentito proferire questa frase che era diventata il cavallo di battaglia del nostro vecchio amministratore Adriano Galliani.

Il condor ci aveva abituato a delle intere campagne acquisti basate sui parametri zero.

Ad oggi, dopo lo scorso mercato faraonico, il duo Fassone/Mirabelli sembra, almeno per ora, aver riabbracciato questo pensiero.

Caos totale

Per quanto tutti augurano di aver trovato in Reina, Halilovic e Strinic tre nuovi innesti di spessore il mercato dei parametri a zero è da sempre una roulette russa.

Si possono scovare buoni affari così come si può solo fare un grande buco nell’acqua.

Da inizio mercato i dirigenti continuano a ripetere che l’ossatura della squadra c’è e mancano solo tre grandi innesti in grado di puntellare la rosa.

dovevano riscattarsi al mondiale ma hanno nuovamente deluso

Dunque sorge spontaneo chiedersi: da quando i top player si prendono a parametro zero senza investire grandi somme di denaro? E’ un vero e proprio paradosso.

Alla questione societaria delicata si aggiunge poi la perdita di valore di numerosi giocatori sul mercato.

Kalinic cacciato dalla nazionale dopo una sola partita, Silva ha disputato un mondiale sottotono come tutta la sua stagione e, infine, Bacca col suo rigore fallito ha eliminato la Colombia dalla competizione.

Tutti fattori che svalutano il prezzo dei giocatori per un Milan che non può permettersi assolutamente minusvalenze.

Le rivali, inoltre, si stanno rafforzando e puntano a top player internazionali. Mentre a noi milanisti non rimane altro che sperare nei vecchi colpi stile Condor Galliani.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.