Udinese 2017: Zapata, l’ariete

234

Il 2016 di Zapata è stato condito da alti e bassi che ne hanno condizionato le prestazioni. L’ariete dell’Udinese riuscirà a consacrarsi nel 2017?

Erano anni, che l’Udinese non aveva un ariete capace di fare a sportellate con le difese avversarie. Zapata è l’ultimo di una stirpe poco fortunata, ma di spessore, dove chi è arrivato ha sempre fatto valere la propria valenza. Si sa, che con Antonio Di Natale, l’attacco friulano aveva luci solo per lui e che il compagno ideale era più una seconda punta (tutti ricorderemo Sanchez) piuttosto che un attaccante di peso. Denis, ha vissuto la condizione di dover fare reparto con l’attaccante partenopeo, e prima di lui, ma in contesto e modulo diverso, Vincenzo Iaquinta.

Tutti questi attaccanti, non sono però riuscito ad essere nemmeno un sessantesimo di quello che era Oliver Bierhoff, ariete tedesco che ha fatto sognare tantissimi tifosi friulani e gli allora bambini come me che vedevano in lui un eroe dal gol facile.

Oggi abbiamo Duvan Zapata, che ha vissuto un 2016 difficile e in certi momenti di sofferenza, con l’insoddisfazione estiva, costellata di sogni partenopei che non si sono avverati. Tutto ciò ha condizionato il colombiano nella primo scorcio di stagione, che lo ha visto molto pachidermico in mezzo al campo, trascinandosi e non essendo quel carrarmato che tutti i tifosi si sarebbero aspettati.

L’attaccante, si sa, data la sua stazza, va in condizione più tardi rispetto agli altri, ma nelle prime partite si notava la mancanza di entusiasmo (quello che mostra costantemente Stipe Perica, per intenderci) che pian piano sta accumulando da quando è arrivato mister Del Neri sulla panchina friulana. Il potenziale è ancora tutto inespresso e la mancanza di fiducia proveniente da Napoli, che ha ormai ultimato l’acquisto di Pavoletti, dovrebbe inculcare nella mente del colombiano quella rabbia tale da capire che l’ambiente ideale per esplodere è Udine e quindi dare tutto con la maglia bianconera. E se le parole della società sono veritiere, riguardante quelle di una trattativa aperta con la società partenopea l’acquisto definitivo dell’attaccante, vuol dire che anche il giocatore si è finalmente deciso di prendere parte alla causa Udinese e cominciare un nuovo capitolo fondamentale della sua carriera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.