Udinese – Juventus, ancora un passo verso la storia

255
Allegri durante la conferenza stampa pre Udinese - Juventus

Nell’ottava giornata di Serie A, la Juventus va alla Dacia Arena per far visita all’Udinese. Una partita che può consegnare ancora di più alla storia questa squadra, che cerca di eguagliare il record di 8 vittorie consecutive nelle prime otto giornate di campionato della Juventus stagione 1930-31.

L’anticipo del sabato alle 18:00 vedrà di fronte Juventus e Udinese alla Dacia Arena di Udine. In conferenza stampa Max Allegri ha presentato la partita come ostica e insidiosa. La squadra di Velazquez non vorrà fare da sparring partner a una Juve affamata di vittorie. La Juventus, dopo aver fatto la maggiore striscia di vittorie consecutive nell’avvio di stagione, della sua storia, 9 in tutte le competizioni, mira ad eguagliare il record di vittorie consecutive in campionato con 8 successi. Il termine di paragone è sempre quella mitica squadra della stagione 1930-31. Gli uomini del Presidente Edoardo Agnelli, guidati da Carlo Carcano, che proprio in quella stagione vinsero il primo dei 5 Scudetti consecutivi, consegnandosi alla storia del calcio italiano.

La Juventus cerca un altro successo per chiudere il ciclo perfetto di 8 partite tra le due soste per la Nazionale. Dopo questo incontro ci sarà nuovamente la sosta e la possibilità di recuperare energie e migliorare la condizione fisica. Specialmente per coloro che non saranno convocati per gli incontri delle nazionali, su tutti Cristiano Ronaldo. Dopo la sosta i bianconeri ripartiranno con un nuovo ciclo di 6 partite in 22 giorni. Prima della pausa invernare, invece, la Vecchia Signora dovrà affrontare altre 9 partite tra il 24 novembre e il 29 dicembre. Un calendario che metterà alla prova tutta la rosa di Allegri, che comunque è ampiamente attrezzata per fronteggiare gli impegni che la stagione calcistica gli pone.

Il calendario

Dopo la sosta la Juventus si troverà a dover affrontare in sequenza: Genoa in casa, Manchester United ed Empoli in trasferta, Cagliari a di nuovo Manchester United in casa e infine Milan a San Siro. Si entrerà nel vivo del campionato e si vedrà il reale potenziale di questa Juve che fino ad oggi sembra aver già ammazzato il campionato. Rispetto ad un calendario che nella parte iniziale a visto di fronte agli uomini della Vecchia Signora avversari meno impegnativi, tranne Lazio, Sassuolo e Napoli.

Gli avversari

L’Udinese riceve in casa la Juventus forte di 8 punti conquistati, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Con una differenza reti nulla, data da 8 gol fatti e 8 gol subiti. Restringendo il campo alle partite giocate in casa il bilancio rimane negativo con un pareggio, due sconfitte ed una sola vittoria per 1-0 contro la Sampdoria.

Nelle ultime tre partite, dopo la vittoria per 2-0 in casa del fanalino di coda della Serie A, Chievo Verona, l’Udinese ha subito due sconfitte: in casa contro la Lazio per 2-1 ed a Bologna con il medesimo punteggio. Un avversario, quindi, non irresistibile ed in uno stato di forma basso, ma che vorrà riscattarsi agli occhi del proprio pubblico facendo una grande prestazione contro la capolista. Nonostante i risultati per ora scarsi, Velazquez è un buon tecnico che fa giocare bene la squadra, sfruttandone la fisicità e la capacità di correre in contropiede. L’Udinese si colloca in questa stagione come una tipica squadra di media classifica, che rimane pericolosa da affrontare.

Lo stato di forma

La Juventus viene da un percorso perfetto in stagione. Le sette vittorie consecutive in campionato e i due successi nelle prime due giornate di Champions League, hanno confermato la sensazione data dal mercato di una squadra fortissima in grado di abbattere le velleità di vittoria degli avversari. Della Juve, in queste prime giornate, ha colpito la solidità, la capacità di controllare la partita e di accelerare nei momenti in cui la gara lo necessita. Anche nelle difficoltà e con avversari quotati (Valencia in dieci, Napoli in svantaggio) ha dimostrato la capacità di reagire e portare a casa la vittoria. Anche in modo autorevole.

La profondità della rosa ha consentito ad Allegri di girare i protagonisti in campo senza risentire nel risultato. La Juventus sembra avere risorse infinite. Le assenze di Douglas Costa per squalifica, Spinazzola, De Sciglio e Khedira per infortunio, non hanno messo in difficoltà il mister toscano. Allegri è sempre riuscito a mettere in campo una squadra in grado di sovrastare l’avversario di turno. Anche cavalcando lo splendido stato di forma di Bernardeschi. Il giocatore ha fatto il definitivo salto di qualità dal punto di vista fisico, tecnico e soprattutto mentale. Questa è un’ottima notizia anche in chiave Nazionale.

Probabile formazione

Per la partita contro l’Udinese, Max Allegri schiererà probabilmente la Juventus con un 4-3-3. Tra i pali ci sarà il polacco Szczesny. La difesa dovrebbe essere composta dalla coppia centrale Bonucci e Chiellini, con i terzini d’assalto Alex Sandro e Cancelo. Possibile l’impiego di Cuadrado al posto del portoghese o sulla linea degli attaccanti.

Nel ruolo di mediano ci sarà l’ormai insostituibile Pjanic. Ai suoi fianchi quasi certo l’impiego di Matuidi, mentre l’altro posto da mezzala dovrebbe essere conteso tra Bentancur e Bernardeschi, con il primo in vantaggio sull’italiano che potrebbe essere impiegato per spezzare il ritmo della partita nel secondo tempo. In attacco è certo l’impiego di Cristiano Ronaldo. Al suo fianco probabile la presenza di Dybala, in gran forma dopo la tripletta di Champions, con Mandzukic che potrebbe mettere la sua fisicità contro la difesa dei friulani. Non è da sottovalutare l’impiego di Cuadrado e Bernardeschi sulla linea offensiva.

Come anticipato da Allegri in conferenza stampa, per la Juventus non sarà semplice vincere contro l’Udinese. I friulani sono una squadra fisica e complicata da affrontare. Ma se si vuole entrare nella storia e si vuole puntare con convinzione allo Scudetto, questi incontri non si possono fallire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.