Sfortuna Udinese e il solito disco rotto di Mister Oddo

287

Un’altra partita, un’altra sconfitta, un’altra volta senza reti. E intanto mi chiedo se Oddo abbia qualcuno che gli scrive i testi delle conferenze stampa.

Praticamente dopo ogni partita vengono ripetute sempre le stesse cose. Per carità, forse sarà anche vero che abbiamo giocato abbastanza bene o forse pure la migliore partita, come dice lui, ma non si capisce perché non viene mai fuori il motivo centrale di tutto.

Perché ogni volta si accusa la sfortuna, o l’inesperienza, o qualsiasi errore individuale che può capitare a ogni giocatore. Perchè, insomma, non si dice chiaramente che quel che manca è un attaccante?.

O meglio, mancano i gol, in fondo per me potrebbe segnare anche Bizzarri.

SEMrush

D’altra parte, senza gol le partite non si vincono, al massimo fai un bel zero a zero. E infatti, come avevamo già annunciato e ripetuto, una volta venuto a mancare l’unico capace di centrare la porta e di dare vivacità al gioco d’attacco, l’Udinese si è bloccata. Ed è arrivata alla terza sconfitta consecutiva.

E con la prospettiva di una bella serie di partite molto impegnative. Subito Fiorentina e Juventus, e poco più in là Lazio e Napoli.

OK, la salvezza è ormai arrivata, un altro anno di Serie A lo faremo di certo, per la 24a stagione consecutiva. Non per questo bisogna tirare i famosi remi in barca già da adesso e rassegnarsi a un malinconico finale di stagione, soprattutto dopo l’ottimo avvio dell’esperienza del Mister (che tralatro ha ottenuto in questi giorni la riconferma di Gino Pozzo per l’anno a venire).

L’Europa, che a un certo punto sembrava molto vicina, è ormai lontana. Ma è giusto così, visto la presenza davanti di società molto più attrezzate. Comunque vincere qualche partita potrebbe essere ancora bello. O magari anche segnare ogni tanto qua e là, così per dare un po’ di scossoni alle nostre domeniche.

Ma Oddo non lo dice mai. Giochiamo sempre bene, siamo sempre attenti, abbiamo tanta sfortuna ma siamo anche polli. Ma non dice mai che in attacco possiamo schierare gente che non segna. Jankto ha provato nella nuova posizione di punta, evidentemente senza grandi risultati. E’ entrato Maxi Lopez, senza lasciare traccia. L’altro attaccante che sarebbe potuto scendere in campo era il giovane Djoulou. E basta.

De Paul non pervenuto, siamo sempre nella speranzosa attesa del rientro di Lasagna.

Ma dove arriveremo giocando sempre bene e ordinati, ma solo da centrocampo in giù? Dobbiamo sperare in un paio di autogol avversari ogni partita?

Per la prossima contro i viola di Pioli speriamo di sentire dal Mister una conferenza post-partita diversa dal solito. Ma se invece perderemo ancora, già sappiamo che saremmo stati dei polli, giocando una buonissima partita, ma con troppa sfortuna e inesperienza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.