Uefa Nations League: Al via un nuovo torneo per nazionali

237

Uefa Nations League – effettuato il sorteggio della prima edizione; l’Italia, inserita nel gruppo 3 della lega A, se la vedrà con Portogallo e Polonia

Questa mattina, nella sede Uefa di Losanna, è stato effettuato il sorteggio della prima edizione dell’Uefa Nations League.

Questo nuovo torneo avrà cadenza biennale e comprenderà tutte le nazionali affiliate alla confederazione europea.

Il format è molto semplice. Le 55 squadre partecipanti verranno suddivise in 4 leghe in base al ranking UEFA: le prime 12 parteciperanno alla lega A (suddivise in 4 gironi da 3), le successive 12 alla lega B (suddivise in 4 gironi da 3), le successive 15 alla lega C (suddivise in un 1 girone da 3 e in 3 gironi da 4), le restanti 16 alla lega D (suddivise in 4 gironi da 4); le squadre di ciascun girone si affronteranno in gare di andata e ritorno.

SEMrush

Nella lega A le prime 4 accederanno alla fase finale per decretare la vincitrice del torneo e parteciperanno al campionato Europeo.

In tutte le leghe sono previste, inoltre, promozioni (ad eccezione della lega A) e retrocessioni (ad eccezione della lega D).

L’Italia, inserita nel gruppo 3 della lega A, affronterà Polonia e Portogallo.

Ciascuna Lega del nuovo torneo avrà diritto ad una squadra qualificata a testa per l’europeo.

Per stabilire quali saranno, nel mese di marzo dell’anno dell’europeo verranno disputati quattro play-off separati (uno per ogni Lega), a cui prenderanno parte le vincitrici dei 4 gironi di ciascuna Lega, per un totale di 16 squadre coinvolte.

Se la vincitrice di un girone si è già qualificata di diritto all’europeo tramite il classico torneo di qualificazione, allora verrà sostituta dalla prima squadra non qualificata con il ranking più alto limitatamente alla Lega d’appartenenza; nel caso limite in cui tutte le squadre di una determinata Lega dovessero risultare già qualificate, si procede a valutare quelle della Lega immediatamente inferiore, fino ad esaurimento dei posti assegnabili.

I play-off si disputeranno esattamente come la Final Four del torneo, ma con la differenza che gli accoppiamenti delle semifinali saranno predeterminati (secondo i risultati dello stesso torneo conclusosi l’anno precedente, anno per l’appunto dispari), con la 1ª miglior classificata che incontrerà la 4ª e la 2ª che affronterà la 3ª, le due vincenti si affronteranno nella finale del play-off; le vincitrici delle finali dei quattro play-off si qualificheranno per la fase finale dell’europeo.

LEGA A

gruppo 1: Germania, Francia, Olanda;

gruppo 2: Svizzera, Belgio, Islanda;

gruppo 3: Polonia, Italia, Portogallo;

gruppo 4: Croazia, Spagna, Inghilterra;

LEGA B

gruppo 1: Repubblica Ceca, Slovacchia, Ucraina;

gruppo 2: Svezia, Russia, Turchia;

gruppo 3: Austria, Irlanda del Nord, Bosnia;

gruppo 4: Danimarca, Irlanda, Galles;

LEGA C

gruppo 1: Scozia, Albania, Israele;

gruppo 2: Grecia, Estonia, Ungheria, Finlandia;

gruppo 3: Slovenia, Norvegia, Bulgaria, Cipro;

gruppo 4: Romania, Montenegro, Lituania, Serbia;

LEGA D

gruppo 1: Lettonia, Andorra, Georgia, Kazakistan;

gruppo 2: Moldavia, Bielorussia, Lussemburgo, San Marino;

gruppo 3: Malta, Far Oer, Azerbajan, Kosovo;

gruppo 4: Macedonia, Armenia, Liechtenstein, Gibilterra;

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.