Uran conquista la tappa più dura, Aru sale in classifica

267
Uran a Chambery

TOUR DE FRANCE 2017 – A sorpresa, Rigoberto Uran conquista la 9^ tappa, la più dura di questa edizione. Cadono Thomas e Porte e sono costretti al ritiro

E’ stata una frazione davvero durissima la 9^ del Tour de France, con ben 7 gran premi della montagna, di cui addiruttura 3 hors-catégorie, per un dislivello complessivo di 4.600 metri. In una tappa del genere, era del tutto normale che emergessero i reali valori in campo e la classifica generale ne esce infatti sconvolta, non tanto per la maglia gialla, ancora sulle spalle di Chris Froome, ma per tutte le altre posizioni nella top ten, ora orfana anche di Geraint Thomas e, soprattutto, di Richie Porte, entrambi caduti rovinosamente e costretti al ritiro, con il tasmaniano apparso subito in gravi condizioni e trasportato in ambulanza. Alla fine di una giornata così tanto complicata, restano a galla in 5, coloro che probabilmente si giocheranno la vittoria finale, tra i quali il nostro bravissimo Fabio Aru, ora 2° a 18″ dal “keniano bianco”, ed il redivivo Rigoberto Uran che, a sorpresa, si è aggiudicato la tappa.

La corsa ha vissuto la sua parte iniziale sulla fuga da lontano di un gruppo molto nutrito di corridori, tra i quali Thibaut Pinot in caccia di punti per la maglia a pois e Warren Barguil, l’ultimo ad arrendersi, addirittura solo sulla riga del traguardo, beffato da Uran al fotofinish. Il finale è stato invece tutto per i big del Tour, in particolare quando la salita si è fatta davvero durissima sul Mont-du-Chat, ascesa che ha respinto, tra gli altri, Nairo Quintana e Alberto Contador, mentre è stata la successiva discesa a far fuori Richie Porte e, in parte, anche Daniel Martin, travolto dal capitano della BMC e distanziato di 1’15” sul traguardo. Con due carte da giocare, Fabio Aru e Jakob Fuglsang, l’Astana ha provato a vincere la tappa, inseguendo con determinazione Warren Barguil ed il contrattaccante Romain Bardet, ripreso a soli 2 chilometri dal traguardo, ma nello sprint conclusivo sono mancate le gambe ed i due sono finiti rispettivamente quinto e sesto.

Resta in ogni caso il consilidamento del podio provvisorio per “il cavaliere dei quattro mori”, ora secondo e la convinzione che questo Tour Fabio lo possa anche vincere…

Qui il racconto e l’ordine di arrivo della 8^ tappa >>> Calma piatta tra i big, Calmejane ne approfitta e vince


Foto Getty Images Sport tratta dal sito www.cyclingnews.com

Previous articleEuro Atalanta, è un mercato di fuoco!
Next articleDestrotennis: Wimbledon con quattro Re e due Regine
Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Tifo Blog. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio (www.cesenamio.it) e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.