E se Ventura riuscisse a fare il miracolo?

257

Ventura, partita dopo partita, sta dando la sua impronta alla Nazionale con il suo modulo 4-2-4 che risalta i nostri gioielli.

Ventura, pare, abbia portato una ventata di freschezza e di gioia a questa squadra, modellandola come piace a lui, sperimentando questo modulo 4-2 fantasia con Insigne, Bernardeschi, Belotti, Eder e Immobile che corrono come dei matti e creano una mole di occasioni goal che rendono semore pricolosa la manovra avversaria.

E se Ventura avesse ragione?

Se il nostro CT avesse trovato la chiave di volta per far rendere al meglio questa Nazionale?. Nelle ultime partite (al di la del fatto che abbiamo giocato contro nazionali, sulla carta, più deboli) abbiamo mostrato idee di gioco e di costruzione della manovra molto efficaci e se solo avessimo avuto un pò più di cinismo sotto porta, avremmo potuto segnare molte più reti.

Una breve disamina tattica.

Con l’avvento di Ventura la Nazionale si è letteralmente trasformata passando da un modulo 3-5-2 ad un 4-2-4 con i due esterni d’attacco che rientrano in fase difensiva (Bernardeschi, Eder), creando, di fatto, un 4-5-1 molto coperto e in grado di creare superiorità numerica a centrocampo. La cosa fondamentale, però e che queste due fasi siano seguite perfettamente dai giocatori preposti a tornare, sacrficandosi molto. I due sopracitati sembrano stiano interpretando bene il ruolo e lo fanno con diligenza. Bernardeschi già di suo non è uno che segna molto ma si sacrifica per la squadra. Certo non disdegna il goal, anzi, ma rispetto ad altri lavora molto di più per la squadra.

Potrebbe rivelarsi l’arma vincente per questa Nazionale

La stessa cosa Eder. Fa segnare molto e se capita ci mette anche lui lo zampino sul listino marcatori ma, principalmente, aiuta molto i compagni e li mette in condizioni di giocare al meglio.

L’uomo del sacrificio

Tutto questo lascia molto spazio alla fantasia di Lorenzo Insigne che svaria tra le linee e dialoga molto con Immobile e Belotti i quali sono insigniti dell’onore di trasformare in goal, gli assist di Lorenzo.

In conclusione…

Lasciando perdere la difesa che,al momento è l’unico punto forte e collaudato di questa squadra, possiamo dire che questa nazionale ci piace e che se il 2 Settembre passeremo l’esamone Spagna, potremmo sicuramente dire e avere buone speranze per provare ad alzare la quinta Coppa del Mondo.

 

Leggi anche……WORLD CUP 2018: LA SITUAZIONE NELLE ALTRE CONFEDERAZIONI

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.